Sei ansioso prima di salire a bordo? Impara come evitare

È tempo di imbarcarsi in questo viaggio tanto atteso. Ma all'improvviso, già all'aeroporto, inizi a manifestare sintomi di ansia: palpitazioni, mancanza di respiro, respiro sibilante, dolore toracico, angoscia e pressione arteriosa alterata. In alcuni casi, i sintomi sono così latenti che tu o nessun altro non potete.

Secondo alcuni psicologi, questi sintomi non sono difficili da identificare. Cominciano ad apparire quando le persone si sentono più vulnerabili o con il livello di sensibilità elevato a causa dei problemi quotidiani della vita quotidiana. Possono essere identificati da problemi personali, discussioni sul lavoro o in famiglia, notti insonni e altre preoccupazioni.

Foto: depositphotos

In generale, secondo lo psicologo Nicodemos Borges, "la persona comincia a preoccuparsi di cose che non percepisce". Tuttavia, piccoli cambiamenti emotivi o psicologici come questi sono normali.

Tuttavia, in situazioni di crisi, "finisce per entrare in una modalità di deregolamentazione". Il controllo di alcuni di questi sintomi può sembrare più difficile di quanto sembri.

Tuttavia, secondo la psicologa, la differenza tra crisi d'ansia e crisi di panico dipende solo dall'intensità con cui colpisce una persona. Se si tratta di una situazione comune, come ad esempio il viaggio aereo, l'orientamento è che non si devia il focus dell'attività e si continua a cercare di raggiungerlo.

Come affrontare le crisi?

Il modo migliore per affrontare gli attacchi di ansia è di sottoporsi a terapie che miglioreranno la qualità della vita. Presta attenzione alla tua dieta, cerca un'attività fisica regolare.

Questi atteggiamenti aiuteranno già a controllare lo stress che può portare a situazioni di ansia. Per i casi più gravi, quando si cerca un medico specializzato, può prescrivere farmaci.

Conseguenze del mancato trattamento

Se hai identificato qualcuno dei sintomi che caratterizzano gli attacchi d'ansia, cerca immediatamente un professionista e segui le linee guida.

Nei casi in cui i sintomi vengono trascurati, alcune conseguenze più gravi possono essere scatenate dai pazienti. Le convulsioni possono apparire più spesso, così come il numero di posti che possono scatenare le convulsioni.

Il più delle volte, gli attacchi di ansia si ripresentano quando le persone si trovano in situazioni simili quando viene attivata l'ultima crisi. Questo può aumentare la fragilità delle persone nei confronti delle situazioni quotidiane. Oltre a salire sull'aereo, le crisi possono ancora essere innescate in luoghi privi di finestre con grandi flussi di persone o luoghi senza illuminazione.