Vale la pena usare shampoo senza solfati?

I consumatori prestano sempre più attenzione agli ingredienti dei prodotti. Così tante aziende stanno già intervenendo: un esempio sono gli shampoo non solfatici.

Lo shampoo privo di solfati è privo di detergenti pesanti come il laurilsolfato di sodio (LSS). Questa è la sostanza che fa schiuma; ma che può rimuovere la protezione naturale del filo, asciugando e causando l'effetto crespo o rottura.

Il sodio lauril solfato (LSS) è un detergente che fa parte di molti prodotti come shampoo, saponi e dentifrici, e un agente sgrassante molto efficace ed economico che non solo pulisce in quanto rimuove l'intero strato lipidico che funge da protezione per i capelli, causando secchezza e danni agli stoppini.

Lo shampoo privo di solfati è più morbido e produce poca o nessuna schiuma: sanifica le ciocche senza strofinare o schiuma. Basta massaggiare uno scalpo liscio per tutto e poi risciacquare. È un modo per mantenere intatte le cuticole ed è una scelta eccellente per capelli porosi o danneggiati.

Shampoo non solfato sono più adatti per i tipi di capelli?

Per capelli secchi, ricci o ricci con prodotti chimici, fini, fragili, colorati e scoloriti. Cioè, quelli che hanno i capelli lisci e unti possono trarre beneficio dal fatto che uno shampoo privo di solfati, o meno, deve essere testato.

Questi shampoo aiutano a rendere i grappoli più rilassati, definiti e senza effetto crespo. Aumentano la durata della colorazione, diminuiscono l'attrito tra i fili e persino le reazioni allergiche.

Per chi ha fili o pelli sensibili questo tipo di shampoo è anche un'ottima opzione: mantiene le cuticole preservate, a differenza degli shampoo sintetici.

Principali benefici dello shampoo senza solfati

Ecco un riassunto dei principali vantaggi:

  • Aiuta a mantenere il colore dei capelli più vivido, evitando lo sbiadimento veloce.
  • Evitare allergie al cuoio capelluto.
  • Previene la perdita di capelli, la porosità e la secchezza.
  • Aiuta la fibra capillare a diventare più forte e più sana.

Il mercato degli shampoo senza solfato

In Brasile, questo mercato è ancora molto discreto: la maggior parte degli shampoo disponibili sul mercato contengono solfati, conservanti come parabeni, profumi e agenti che rimuovono gli oli naturali che proteggono il filato.

L'intenzione di questo post non è quella di smettere di usare i soliti shampoo e di impazzire dietro a questi shampoo, principalmente a causa di questa difficoltà di essere trovato. Inoltre sono ancora prodotti costosi e con poche opzioni. Più aziende scoprono i vantaggi per gli utenti, più sarà interessante per il mercato globale in termini di prezzi più competitivi.

Per ora, penso che l'importante sia conoscere le opzioni disponibili e essere più attenti agli ingredienti dei prodotti che stiamo usando.

Shampoo senza punte di solfato

Ecco alcune opzioni disponibili oggi sul mercato:

E hai mai usato uno shampoo senza solfati? Hai notato alcuna differenza?

Ho i capelli asciutti e ricci, ho degli shampoo senza solfato, ma onestamente non noto una differenza per il normale shampoo, e vedo così tanta gente parlare che fa la differenza ... con me non lo fa 🙂