Zika Virus sa tutto su una delle malattie più discusse del momento

Una delle malattie più commentate del momento è, senza dubbio, il Zika Virus, che ha già fatto innumerevoli vittime in tutto il mondo. Nonostante tutte le ripercussioni che il soggetto ha generato, tuttavia, molte persone ancora non sanno come evitare la proliferazione del problema.
Prova di ciò è che poche persone adottano misure per prevenire la malattia.
Per illustrare ulteriormente questo aspetto, parliamo più dettagliatamente di questo problema, nonché dei mezzi di contaminazione, trattamento e molto altro.

Conosci il temuto virus Zika

Il termine usato per specificare Zika Virus è lo ZKV. È un parassita trasmesso attraverso le zanzare. Aedes aegypti, che trasmette anche chikungunya, Aedes albopictus e febbre dengue.
Il primo record di questo virus risale al 1947, l'anno in cui è stato rilevato nelle scimmie situate nella foresta di Zika in Uganda. Ma fu solo nel 1954 che furono registrati i primi casi di umani contaminati, avvenuti in Nigeria.
Nel corso del tempo, il problema ha vinto il mondo, trasferendosi in Oceania nel 2007 e poi arrivando nella Polinesia francese nel 2013. Ora, parlando del Brasile, i primi casi di Zika Virus sono stati registrati nel 2015, nello stato di Rio Grande do Norte e Bahia.
Un dettaglio preoccupante è che il problema continua a diffondersi rapidamente, così che la malattia è stata registrata in 70 paesi.

Come si verifica la trasmissione di Zika Virus?

La principale forma di contagio con il virus Zika è attraverso la zanzara che si nutre di sangue contaminato. La trasmissione avviene in un ciclo, che inizia quando la femmina Aedes aegypti riponi le uova in un posto con acqua naturale.
Dopo che le uova si schiudono, le larve rimangono in acqua per una settimana, dove diventa già una zanzara adulta, pronta a nutrirsi di sangue umano.
Una zanzara adulta vive per circa 45 giorni e dopo essere stata morsa da una zanzara contaminata, i sintomi di Zika richiedono in media da tre a dodici giorni per manifestarsi.

Altri modi per ottenere Zika Virus

Sebbene la puntura di zanzara sia il mezzo di contaminazione più comune, è importante notare che ci sono altre circostanze particolari in cui potrebbe esserci anche contagio.
Nei prossimi argomenti parleremo di questi casi.

Il contagio di Zika in gravidanza

In caso di gravidanza, è possibile che la madre trasmetta la malattia al bambino durante la gravidanza.
Questo tipo di trasmissione è stata collegata all'insorgenza di microcefalia e gravi anomalie cerebrali fetali. Le conseguenze includono cambiamenti oculari e articolari, tra le altre questioni legate alla scarsa formazione del bambino.

Sesso non protetto

il Zika Virus può anche essere trasmesso attraverso l'atto sessuale non protetto, anche se il vettore del virus non manifesta alcun sintomo.
Secondo gli studi, è possibile che lo ZKV rimanga per un lungo periodo nei liquidi vaginali e nello sperma, anche dopo un lungo periodo di manifestazione dei sintomi.
Le coppie che stanno pianificando di avere figli e vivono in luoghi con recidiva della malattia dovrebbero quindi consultare un medico per la prevenzione pre e post-concepimento.
La cura dovrebbe essere aumentata se uno di loro è già diventato contaminato come un virus ad un certo punto. Se questo è accaduto, si consiglia di attendere fino a sei mesi per evitare che la malattia venga trasmessa al feto.

Trasfusione di sangue

Ci sono alcuni rapporti in Brasile in cui la contaminazione con il virus può essersi verificata attraverso trasfusioni di sangue.
Per questo motivo, lo screening della donazione di sangue è più rigoroso, stabilendo la scadenza per chi ha avuto la malattia o ha avuto rapporti sessuali con l'infezione.

Principali sintomi del virus Zika

Sintomi di Zika Virus sono molto simili a quelli della dengue. L'elenco include febbre, dolore e gonfiore alle articolazioni, oltre a dolori muscolari, eruzioni cutanee, mal di testa e dietro gli occhi, congiuntivite e prurito della pelle.
La durata dei sintomi può variare da due a sette giorni, ma i dolori articolari possono durare fino a un mese. Vale la pena ricordare, tuttavia, che fino all'80% di quelli esposti al virus potrebbe non sviluppare la malattia.

Sintomi rari

Vale la pena notare che in alcuni casi la malattia può causare sintomi meno comuni, come diarrea, lesioni sulla mucosa orale, dolore addominale e fotofobia.

Trattamento per il virus Zika

Non esiste attualmente una cura per Zika Virus, pertanto, vengono trattati solo i sintomi. Durante il trattamento, il paziente deve essere tenuto lontano dal contatto con le zanzare per evitare la trasmissione della malattia.
Durante questo periodo, viene indicato l'uso di repellenti e zanzariere e la prevenzione deve essere fatta fino a sei giorni dopo l'insorgenza dei sintomi.
I pazienti che trattano i sintomi del contagio ZKV possono anche prendere alcuni farmaci. Tuttavia, come nel caso della febbre chikungunya e della dengue, dovrebbe essere evitato l'uso di farmaci a base di acido acetilsalicilico.
L'elenco di farmaci controindicati, quindi, include ad esempio l'aspirina, oltre ad altri che hanno sostanze simili. Il motivo è che aumentano il rischio di sanguinamento. Inoltre, non sono raccomandati farmaci anti-infiammatori non ormonali.
Detto questo, la cosa migliore da fare all'inizio dei sintomi della malattia è chiamare un medico. Farà la diagnosi e raccomanderà la medicina appropriata per il caso.

Come prevenire Zika Virus?

Come precedentemente affermato, la zanzara femmina ha bisogno di acqua stagnante per deporre le uova. Per questo motivo, un consiglio di prevenzione è di lavare bene i piatti vegetali con acqua e sapone, mettendo sabbia e cambiando una volta alla settimana.
Inoltre, è anche importante mantenere ogni tipo di cura per evitare l'acqua in vasi, pentole, secchi, bottiglie, ecc. Il suggerimento, quindi, è di imballare bene le bottiglie di vetro e gli animali domestici che non saranno più utilizzati e messi a disposizione per la raccolta.
Un'altra raccomandazione è quella di tenere la scatola dell'acqua coperta con un coperchio adeguato e gettare sempre la spazzatura nel sacchetto di plastica, tenendo il cestino coperto. Va bene anche sbarazzarsi di vecchi pneumatici nel cantiere per evitare il rischio di Zika Virus.