Conoscete la differenza tra medicina cinese e medicina tradizionale?

La domanda di pratiche di medicina cinese è cresciuta esponenzialmente in Occidente.
Terapie come l'agopuntura, lo shiatsu, la moxibustione e altre sono sempre più comuni nelle cliniche e persino in alcuni ospedali di tutto il mondo, essendo applicate in modo complementare alla medicina tradizionale nel trattamento e nella prevenzione delle malattie.
Ma dopo tutto, conosci le differenze tra la medicina cinese e la medicina tradizionale? Scopri quanto segue!

Medicina tradizionale

La medicina tradizionale - conosciuta anche come convenzionale o allopatica - è strettamente basata sul metodo scientifico e sulla conoscenza di processi biochimici misurabili e riproducibili in grado di causare la malattia, così come il suo trattamento.
La medicina convenzionale considera tutti i fenomeni medici come sequenze di causa ed effetto e usa droghe, radiazioni e interventi chirurgici per alleviare i sintomi e curare le malattie.
La medicina tradizionale è la più comunemente usata e comune in Occidente. In generale, utilizza la conoscenza scientifica per diagnosticare malattie, alleviare i suoi sintomi e persino cercare una cura per le malattie.
Tuttavia, non ha carattere preventivo e non cerca la radice del problema, cioè la vera causa della malattia, a differenza della medicina cinese, come vedremo in seguito.

Medicina cinese

La medicina cinese è un insieme di pratiche tradizionali di medicina orientale originarie della Cina antica. È radicata nell'antica filosofia del Taoismo e risale a più di 5000 anni.
Ha come principio base l'idea che, oltre al corpo fisico, possediamo un'energia vitale chiamata qi o chi, che circola attraverso il corpo attraverso canali chiamati meridiani.
Quando la circolazione di energia qi è interrotto dal blocco o dall'ostruzione dei meridiani (causato da stress, cattiva alimentazione, stile di vita sedentario, tra gli altri fattori), c'è uno squilibrio nel corpo che si traduce in una malattia.
Pertanto, possiamo dire che nella medicina cinese il paziente è visto come un tutt'uno, cioè non tratta solo i sintomi della malattia, ma utilizza metodi e strumenti che guidano il ripristino dell'equilibrio totale del corpo.
Quindi è possibile trattare le vere cause di un disturbo e non solo i suoi sintomi, così come agire in modo preventivo.
E non pensare che, poiché è antica, la medicina cinese è obsoleta. Queste pratiche millenarie si sono evolute nel corso della storia e sono usate oggi in Cina in varie parti del mondo come medicina alternativa, con un carattere complementare - e non sostitutivo - alla medicina allopatica.
Esempi di pratiche di medicina cinese sono lo shiatsu, la fitoterapia cinese, la moxibustione e l'agopuntura - una tecnica abbastanza famosa e venerata in Occidente.

Principali differenze tra i farmaci e il loro ruolo nella salute

Possiamo dire che il principale punto di differenza tra medicina tradizionale e medicina cinese è il modo in cui il terapeuta o il medico vedono il paziente.
Mentre la medicina tradizionale si occupa dei sintomi della malattia con l'uso di farmaci allopatici, la medicina cinese vede l'individuo nel suo complesso, mirando al totale equilibrio dell'individuo al fine di promuovere la salute, cioè, è un'azione più preventiva e completo.
Ma nonostante abbiano punti di vista diversi, i due farmaci hanno la loro importanza e il loro ruolo nella salute.
A poco a poco alcune pratiche della medicina cinese hanno guadagnato terreno in Occidente. Ciò è dovuto alla crescente domanda di metodi terapeutici che causano meno effetti collaterali rispetto alla medicina allopatica.
Inoltre, diversi studi hanno dimostrato l'efficacia della medicina cinese, in particolare l'agopuntura, ora riconosciuta dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS).
In Brasile, l'agopuntura è una delle tecniche più conosciute della popolazione ed è uno dei principali trattamenti offerti da SUS (Sistema Único de Saúde), dove si tengono ogni mese 80.000 sessioni in 800 ospedali e unità sanitarie nel paese.
Ma dovrebbe essere sottolineato che la medicina tradizionale e la medicina cinese dovrebbero essere usate insieme per promuovere la salute. Le pratiche terapeutiche della medicina cinese non dovrebbero sostituire i trattamenti convenzionali, ma integrarli per soddisfare meglio il paziente.
E tu? Sei un aderente alla medicina tradizionale? Vuoi provare qualche tecnica di medicina cinese? Condividi questo!