Lo studio dice che la visione notturna è ostacolata dall'eccesso di alcol

Il danno che l'alcol può portare nella vita di coloro che mescolano la bevanda con la direzione può essere fatale. Quello che pochi sanno è che accadono molti incidenti, non solo perché l'autista perde la ragione per bere, ma anche perché molte volte non hanno nemmeno visto bene.

I dati del Ministero della salute rivelano che una persona su quattro di solito guida dopo aver bevuto. L'alcol, oltre ad agire sul sistema nervoso centrale, che può causare dipendenza e cambiamento di comportamento, è anche responsabile per la visione dannosa.

Uno studio dell'Università di Granada in Spagna ha dimostrato che l'assunzione di alcol influisce direttamente sulla visione notturna, favorisce la formazione di "cerchi di luce" e altri disturbi visivi.

Foto: depositphotos

I ricercatori sono giunti alla conclusione che l'alcol modifica il film lacrimale che riveste la superficie degli occhi e può danneggiare la qualità ottica dell'immagine che percepiamo.

L'etanolo da bevande alcoliche raggiunge lo strato più esterno del film lacrimale. Quando ciò si verifica, l'immagine formata sulla retina viene distorta, compromettendo le attività notturne, in particolare l'atto della guida, e può causare incidenti.

Malattie degli occhi

Oltre al consumo di alcol, altre malattie dell'occhio possono causare incidenti. "In Brasile, gli incidenti sono una delle principali cause di morte. Pertanto, tenere il passo con la salute degli occhi spesso impedisce la maggior parte degli incidenti. Fino a 40 anni, il conducente deve sottoporsi a un esame completo della vista ogni tre anni. Tra 40 e 65 anni, questo spazio dovrebbe essere ridotto a due anni. Dopo i 65 anni, gli esami devono essere annuali. Se il paziente ha una malattia agli occhi, questo intervallo potrebbe essere ancora più basso. Sfortunatamente, ci sono molti giovani con un alto grado di miopia alla guida senza occhiali o lenti correttive - il che rappresenta un enorme rischio nel traffico ", afferma l'oftalmologo Renato Neves.

Neves avverte del fatto che varie malattie degli occhi sono silenziose. Quanto prima vengono diagnosticati, maggiori sono le probabilità che il trattamento abbia successo. "Le persone che soffrono di degenerazione maculare (perdita graduale della visione centrale), diabete o cicatrici sul fondo dell'occhio possono avere anche campo visivo limitato e visione doppia e dovrebbero essere valutate e guidate da uno specialista. Corrono il rischio di causare incidenti, ferendo se stessi e altri conducenti e pedoni ", riferisce.