Estate Prevenire le gambe gonfie nella stagione più calda dell'anno

Le alte temperature dell'estate portano un problema che colpisce molte persone: le gambe diventano gonfie, pesanti e doloranti. Questo perché il calore caratteristico della stagione più calda dell'anno provoca cambiamenti nella circolazione sanguigna.

Il chirurgo vascolare e l'angiologo Aline Lamaita danno alcuni consigli pratici per sbarazzarsi del gonfiore delle gambe durante l'estate.

Gonfiore delle gambe in estate

Gambe gonfie indicano che qualcosa non è giusto. Oltre al caldo della stagione più calda dell'anno, ci sono altre cause del problema, che includono cambiamenti ormonali, viaggi lunghi, malattie cardiache, vene varicose, trombosi, malfunzionamento della tiroide, scarsa circolazione sanguigna, tra gli altri.

Il calore estivo provoca cambiamenti nella circolazione sanguigna. "Questo perché le navi sono sottoposte a vasodilatazione per promuovere la sudorazione e bilanciare la temperatura dell'organismo stabile", dice l'angiologo. Il medico osserva che un'esposizione prolungata al sole, specialmente su spiagge e piscine, può peggiorare il problema..

Foto: depositphotos

Come evitare gambe gonfie, pesanti e doloranti?

La buona notizia è che ci sono alcune misure che possono essere adottate per prevenire gonfi, gambe pesanti e doloranti durante le alte temperature. Per eliminare il problema, è importante seguire alcune raccomandazioni che favoriscono il ritorno venoso.

Consulta alcuni consigli pratici forniti dal chirurgo vascolare per evitare questo tipo di disagio:

  • Evita di bere alcolici e di mangiare cibi troppo speziati o ricchi di sodio. Secondo Aline Lamaita, l'ideale è investire in alimenti naturali diuretici come anguria, kiwi, sedano, uva, mirtillo, carciofo, asparagi, cetrioli e melanzane;
  • Rilassati il ​​più possibile! "La pressione sanguigna controllata è essenziale per una buona circolazione", dice.
  • Bevi molta acqua;
  • Quando è possibile, concediti del tempo nelle tue attività quotidiane e riposati con le gambe sollevate;
  • Esercizio almeno tre volte a settimana. Il medico dice che una passeggiata giornaliera sulla spiaggia per 30 minuti è sufficiente, poiché è benefica per la circolazione e per l'anima;
  • L'applicazione di impacchi freddi alle gambe può alleviare la fatica. "Aiutano il ritorno venoso. Un'altra opzione è quella di tuffarsi in mare, perché oltre all'effetto termico, la pressione idrostatica dell'acqua agisce come un drenaggio linfatico naturale ", suggerisce lo specialista.

Lamaita sottolinea anche l'importanza di consultare un medico vascolare, poiché solo lo specialista può analizzare ogni caso e suggerire un trattamento appropriato con venotonics, antiossidanti o calze a compressione.