La stagione estiva richiede anche la cura delle orecchie

Ah, estate! Per molte persone, il resort è sinonimo di vacanze, piscina, bagno in mare, ombra e acqua fresca. Sappiamo già che l'esposizione alle alte temperature richiede molta cura della pelle, idratazione del corpo, capelli e salute generale.

Ma, hai pensato alla cura delle orecchie? Sì, l'estate può anche causare problemi come mal d'orecchie, tinnito e altri danni. Tanit Ganz Sanchez, un otorinolaringoiatra e fondatore dell'Istituto Ganz Sanchez, spiega come curare adeguatamente le orecchie durante la stagione più calda dell'anno.

Principali cause dei problemi all'orecchio

La salute uditiva è essenziale per la qualità della vita, ma spesso siamo negligenti e esponiamo le nostre orecchie a suoni forti o uso inappropriato di aste flessibili, per esempio. Dolore, infiammazione, oppressione alle orecchie, acufeni o vertigini indicano che qualcosa non sta andando bene.

Foto: depositphotos

Con sorpresa di molti, le vacanze estive sono i cattivi dei percorsi uditivi. "In questo periodo dell'anno, le persone nuotano di più nel mare e nelle piscine, consumano più cibi calorici o grassi e bevande alcoliche e si espongono maggiormente ai suoni forti", spiega Tanit Ganz Sanchez, un pioniere della ricerca sugli acufeni in Brasile.

Come qualsiasi altro organo nel corpo, le orecchie richiedono attenzione e attenzione. Il fondatore dell'Istituto Ganz Sanchez elenca le cause principali dei problemi all'orecchio:

cibo

Foto: depositphotos

Pesce, gamberi, patate e torte fritte sono ricchi di grassi. Secondo Sanchez, l'ideale è consumare questi cibi con moderazione, specialmente quelli che hanno già problemi alle orecchie o aumento della pressione sanguigna, glucosio o colesterolo.

Suono forte

Foto: depositphotos

Questa è una delle principali cause dell'acufene nell'orecchio, specialmente tra i giovani. Per ambienti come spettacoli e feste, si consiglia di utilizzare protezioni per le orecchie e la distanza dagli altoparlanti.

Piscina e mare

Foto: depositphotos

L'accumulo di acqua nel condotto uditivo può causare otite esterna, causando dolore, intasamento e perdita dell'udito temporanea e acufeni. Senza trattamento, i sintomi possono peggiorare dopo 3 o 4 giorni. Per evitare questo tipo di problema, le persone dovrebbero idealmente asciugarsi le orecchie dopo ciascuna.

Bevande e sigarette

Foto: depositphotos

Fumare e consumare bevande alcoliche sono anche abitudini che compromettono l'ossigenazione dovuta alla microcircolazione dell'orecchio, causando o peggiorando l'acufene, le vertigini e la perdita dell'udito.

Come possiamo vedere, è molto importante prendersi cura del nostro cibo e delle nostre abitudini per evitare di danneggiare le nostre orecchie.