L'ecografia transvaginale fa male? A cosa serve? Qual è il valore? Impara tutto qui!

Ad un certo punto della vita, è possibile che la maggior parte delle donne abbia già provato un certo panico quando sente il medico chiedere un ecografia transvaginale. Questo accade quando non si sa per certo di cosa si tratta, cosa genera insicurezza e persino paura della procedura.

La verità, tuttavia, è che non c'è motivo di farsi prendere dal panico, poiché è un esame semplice e veloce in grado di rilevare molti problemi ginecologici. Se hai ancora domande su questo tipo di esame, è ora di saperne un po 'di più.

Cos'è l'ultrasuono vaginale??

L'ecografia transvaginale è un esame ginecologico che funge da complemento all'esame ecografico pelvico. Conoscendo l'anatomia femminile, sappiamo che gli organi genitali interni si avvicinano al fondo della vagina.

Per questo motivo, l'ecografia vaginale è più precisa, poiché consente al professionista di avere una visione più pulita degli organi. L'ecografia vaginale viene eseguita con un tipo di catetere, che è protetto con un preservativo per prevenire la contaminazione tra i pazienti.

Come viene eseguita l'ecografia vaginale??

Affinché il paziente possa sottoporsi a un'ecografia vaginale, è necessario avere la vescica vuota, giacere sulla barella con il gluteo sollevato con l'aiuto di un cuscino e lasciare le gambe socchiuse.

Successivamente la sonda ad ultrasuoni viene rivestita con un conservante, che quindi riceve un lubrificante. Con la sonda adeguatamente preparata, viene introdotta nella cavità vaginale dal medico, che la manipola per analizzare gli organi.

Perché è un esame descrittivo, il risultato arriva con le foto. Se il test ha lo scopo di indagare su un problema intestinale, il medico chiede in anticipo che il paziente si prepari eseguendo una pulizia dell'intestino. L'obiettivo è avere una valutazione migliore.

In caso di diagnosi con cancro, l'esame può ancora essere integrato con Doppler, che serve a verificare il flusso di sangue verso gli organi della regione. In questo modo il medico può verificare se esiste un modello con nuove formazioni vascolari che eseguono l'irrigazione per il tumore. L'obiettivo è verificare la presenza o l'assenza di una malattia maligna.

La durata dell'esame può variare a seconda del tipo di malattia da indagare e dell'orario di lavoro di ciascun professionista.


Com'è la preparazione per l'ecografia vaginale?

Poiché molte donne considerano l'esame strano, la preparazione è molto semplice. Per eseguire il ecografia transvaginale il paziente dovrebbe stare con una vescica vuota e indossare solo un maglione o un grembiule. Gli abiti vengono consegnati dalla clinica in cui verrà effettuato l'esame.

Solo per motivi di igiene, è indicato che la donna non ha le mestruazioni al momento dell'esame, ma se necessario, l'esame può essere fatto in silenzio durante il periodo mestruale.

Quando è indicata l'ecografia vaginale?

Di solito un ginecologo chiede l'esame per rilevare alcune malattie della regione pelvica. L'elenco comprende tumori ovarici, fibromi, gravidanza al di fuori della cavità uterina, gravidanza sulle tube di Falloppio, endometriosi, endometriosi e altre malattie.

Alcuni medici possono anche ordinare questo test all'inizio della gravidanza per stimare il tempo e lo sviluppo della gravidanza. Viene anche eseguito al primo esame morfologico per determinare la translucenza nucale. Può anche essere usato per tracciare i cambiamenti genetici e per esaminare la cervice.

Perché questo tipo di test viene eseguito durante la gravidanza??

Come detto prima, questa è la prima ecografia che fa la donna incinta, di solito tra la sesta e la dodicesima settimana di gravidanza. Con esso il medico può confermare la gestazione o verificare se l'embrione è al di fuori della cavità uterina.

L'esame precoce aiuta il medico a rilevare la dimensione della cervice uterina ed è essenziale per le madri che hanno una storia di incompetenza istochocervicale. Questo è comunemente noto come sindrome del collo corto.

Quando la donna ha questa sindrome, la sua cervice non supporta il peso della gestazione, causando un aborto. L'ecografia vaginale aiuta anche il medico a rilevare spostamenti corporei, normali in caso di sanguinamento all'inizio della gestazione.

Durante la gravidanza è ancora necessaria l'ecografia transvaginale per verificare lo sviluppo fetale e verificare se la sua crescita è conforme alla norma. È anche utile per rilevare qualsiasi tipo di malformazione.

Con l'arrivo della fine del primo trimestre, la donna inizia a eseguire l'ecografia per via addominale, perché è possibile vedere i dettagli di feti più grandi. Dopo il primo trimestre, l'ecografia vaginale viene utilizzata solo per misurare la cervice uterina, che è molto importante in caso di incompetenza cervicale dell'istmo.


L'ecografia vaginale è rischiosa per il bambino o la madre?

L'ecografia vaginale è un esame molto sicuro, che non offre alcun rischio per il feto o la donna incinta, dal momento che le onde sonore sono utilizzate al posto delle radiazioni. Le onde sonore emesse dalla sonda sono ad alta frequenza, non udibili per l'uomo, quindi non danneggiano la salute del bambino.

Non dimenticare che solo una parte del tubo viene inserita nella cavità vaginale, quindi non raggiunge la cervice uterina e non tocca il bambino. Poiché la sonda è protetta con un preservativo, elimina anche il rischio di contaminazione da microrganismi, batteri o virus.

Per rendere l'esame ancora più sicuro, è molto importante che la paziente informi il suo medico in anticipo se ha qualche tipo di allergia al lattice.

Quando l'ecografia vaginale non è indicata?

Solitamente l'ecografia transvaginale è controindicata solo nel caso di donne che non hanno mai avuto rapporti sessuali o donne che hanno qualche problema nell'introdurre o manipolare qualcosa nella cavità vaginale.

Quale dovrebbe essere la cura dopo l'esame?

Anche la cura da prendere dopo la realizzazione è semplice. Non è necessario per la donna riposare o smettere di svolgere le sue attività di routine. Tutto ciò di cui il paziente dovrebbe preoccuparsi è l'igiene intima, poiché potrebbe esserci ancora del gel lubrificante nel canale vaginale.

L'ecografia vaginale è dolorosa?

Perché è un semplice esame, non genera alcun tipo di dolore nella donna. Tutto ciò che può accadere è la sensazione di una sorta di disagio, dopo di che viene inserita una sonda nel canale vaginale.

Qual è il valore di un'ecografia vaginale?

Il valore di un'ecografia transvaginale può variare a seconda del tipo di clinica in cui si trova il paziente, ma tende a costare in media $ 150. Vale la pena ricordare che SUS (Unified Health System) offre l'esame gratuitamente. Se è necessario, quindi, cercare un posto di salute e informarsi sul processo di attesa per sostenere l'esame nella propria regione.