Il trucco fatto in casa è infallibile contro bruciore di stomaco e cattiva digestione

Il bruciore di stomaco è un sintomo comune della bassa produzione di acido gastrico, che provoca una sensazione di bruciore che di solito va dalla bocca dello stomaco alla gola. Quando si verifica occasionalmente, è comune e non dà motivo di ulteriore preoccupazione. Ma se è qualcosa di frequente, è necessario avere un'attenzione speciale, in quanto può essere un riflesso di qualche problema più serio.

La cattiva digestione è il nome applicato a vari disturbi gastrici, ei sintomi principali sono nausea, dolore addominale, sensazione di stomaco pieno, sonnolenza dopo i pasti, eruttazione e vomito. Le cause principali di questi due mali - bruciore di stomaco e cattiva digestione - sono legate a cattive abitudini come mangiare troppo velocemente, non masticare bene i cibi, abusare di cibi grassi e cibi fritti e bere liquidi in eccesso durante i pasti.

Come trattare?

Il trattamento convenzionale si basa sulla soppressione dell'acido gastrico attraverso l'uso di antiacidi. Tuttavia, spesso, questa medicina finisce per peggiorare il quadro, piuttosto che migliorare. Questo perché il bruciore di stomaco può anche essere causato da una bassa produzione di acido nello stomaco. Pertanto, è imperativo che si cerchi un medico e si effettuino test per scoprire quale sia il trattamento migliore.

Foto: riproduzione / internet

Aceto di mele

I rimedi naturali aiutano come complemento del trattamento. Se il problema è legato alla produzione di acido basso, il consumo di aceto di sidro di mele sarebbe utile. Prova a prendere un cucchiaio di aceto diluito in un bicchiere d'acqua.

Se il fastidio migliora, è molto probabile che il colpevole sia la mancanza di acidità nello stomaco. L'aceto, quindi, agisce per aumentare questa acidità, sebbene il suo pH sia circa cinque, mentre quello gastrico ha in media un pH 1-2.

Apple: perché fai bene??

La mela cotta è il cibo più raccomandato dopo un'infezione gastrointestinale e, in caso di bruciore di stomaco e di cattiva digestione, è indicato il consumo di almeno uno al giorno. Gli acidi organici presenti nel frutto, così come nel suo aceto, aiutano a prevenire l'indigestione causata dalla bassa produzione di acido gastrico, contribuendo alla formazione di un ambiente acido adatto alla digestione delle proteine. La pectina di frutta mantiene l'intestino privo di residui viscosi che lo fanno correre più lentamente, oltre ad evitare l'adesione di batteri nocivi.