Tratta il naso che cola con un bagno casalingo

Lo scarico vaginale è uno dei sintomi più comuni nella vita di una donna. Ma può diventare un problema serio quando l'odore comincia a essere forte, il colore cambia o appare prurito e problemi nella regione.

All'interno della normalità del colore e dell'olfatto, la secrezione vaginale non è nulla di grave, al contrario; è qualcosa di naturale. Ma se questi sintomi iniziano a peggiorare, è meglio consultare un ginecologo per evitare problemi futuri.

Scarico vaginale: quando smette di essere normale

Foto: depositphotos

Le donne in età riproduttiva tendono ad avere un normale scarico vaginale, noto come scarico fisiologico. La sua funzione è di inumidire, lubrificare e proteggere l'organo contro batteri e altri agenti esterni.

La scarica fisiologica ha solitamente da 1 a 4 ml di volume giornaliero ed è solitamente bianca, trasparente o lattiginosa, quasi priva di odore e non brucia né graffia.

Quando questa scarica inizia a cambiare le sue caratteristiche, cioè diventa più giallastra o tirata a marrone, graffiando e avendo un odore molto forte, questo può indicare qualche malattia.

Funghi, batteri, malattie sessualmente trasmissibili, allergie sono alcune delle malattie che hanno uno scarico anomalo come sintomo. Trova uno specialista.

Scopri alcune ricette fatte in casa che ti aiuteranno ad alleviare i sintomi lasciati dalle perdite vaginali.

Bagno Sitz per le perdite vaginali

Ricetta 1

ingredienti

  • 1 grande bacino;
  • 30 g di foglie di guava;
  • 1 litro di acqua.

Modalità di preparazione

Prepara il tè con le foglie di guava. Dopo l'ebollizione, scartare per 10 minuti. Coe e metti il ​​tè in una ciotola e siediti sopra.

Ricetta 2

ingredienti

  • 1 litro di acqua;
  • 5 gocce di olio essenziale di melaleuca

Modalità di preparazione

Metti le gocce di olio in un litro di acqua calda e siedi per un massimo di 30 minuti. Puoi anche mettere 1 goccia di olio essenziale di melaleuca nell'assorbente.