Trattamento per l'eccesso di acido urico nel sangue

Iperuricemia, o eccesso di acido urico nel sangue è causato da alcune disfunzioni organiche, che causano la sua ritenzione nel sangue e nei tessuti.

La presenza di acido urico nel sangue è normale, viene generata scomponendo le molecole proteiche dai cibi ingeriti. Alcuni vengono espulsi dai reni e dall'intestino, tranne quando la persona ha difficoltà a eliminarlo o a produrlo in eccesso, ci possono essere conseguenze, come gotta e persino calcoli renali.

Che cosa causa l'aumento di acido urico nel sangue?

Ci sono alcuni difetti genetici che possono compromettere l'azione di un enzima necessario per l'escrezione di acido urico, quindi i livelli di questo acido aumentano. Ma non solo, alcuni altri fattori possono anche contribuire a questo aumento:

  • alcune malattie renali;
  • la leucemia;
  • anemia emolitica;
  • consumo di alcol, in particolare birra;
  • diete troppo rigide o digiuni prolungati;
  • assunzione eccessiva di cibi acidi;
  • uso di diuretici e anti-infiammatori;
  • diete ricche di cibi ricchi di purine (sostanze che fanno parte delle proteine).

L'eccesso di acido urico nel sangue può sintomi reazioni cutanee caratteristiche come prurito, desquamazione, vesciche, arrossamento e persino piaghe. Le micosi, così come i geloni, possono essere complicate dall'aumento dei livelli di questo acido.

Quali sono i?

La gotta è una delle conseguenze dell'eccesso di acido urico | Foto: depositphotos

Una delle principali conseguenze è l'insorgere della gotta, una malattia ereditaria, in cui i depositi di acido urico nei tessuti delle articolazioni possono addirittura distruggerli. Questo non significa che tutte le persone che hanno un eccesso di acido urico avranno questo problema, che colpisce gli uomini più delle donne, ma se c'è una predisposizione genetica, uno dei sintomi iniziali della gotta è dolore alle articolazioni, quindi è bene rimanere sintonizzati! Questo dolore, che si manifesta principalmente nell'alluce, può estendersi fino alle ginocchia, ai gomiti, alle mani e alle spalle.

L'acido urico può anche accumularsi nei cristalli dei reni e questi cristalli formano i terribili calcoli renali o pietre. Inoltre, studi hanno dimostrato che l'acido è in grado di aumentare di 3,5 volte il rischio di un adulto con calcificazioni nelle arterie del cuore, un potenziale da 10 a 12 volte maggiore di uno infarto e morte improvvisa.

Come è il trattamento??

Sebbene non vi sia una cura per questo problema, nonostante alcuni farmaci possano essere usati al di fuori delle crisi nei casi più gravi, i livelli possono essere controllati, specialmente con attenzione per evitare fattori aggravanti o scatenanti di iperuricemia. Inoltre, nei casi più gravi, ci sono farmaci specifici, che vengono utilizzati al di fuori dei periodi di crisi.

Chi già soffre di gotta dovrebbe evitare di consumare bevande alcoliche, in particolare la birra, che contiene più purine rispetto agli altri. Le bevande contribuiscono alla formazione di cristalli di acido urico, che entrano nelle articolazioni.

Gli alimenti possono e non devono essere consumati

CIBO DA EVITARE:

  • Pesce e frutti di mare come: sardine, uova di pesce, gamberi, salmone, merluzzo, ostriche, trote, frutti di mare.
  • Uccelli come: tacchino e oca.
  • Carni: bambini (fegato, cuore, reni, lingua, vitello, pancetta, capretto, agnello)
  • Bevande alcoliche.

Anche l'assunzione di grassi dovrebbe essere evitata, ma attenzione alle carni magre in quanto sono le principali fonti di purine e acido urico!

Alcuni cereali secchi, come fagioli, piselli, lenticchie e ceci, dovrebbero essere dimenticati per alcuni giorni e quindi riportati gradualmente nella dieta. Anche inizialmente dovrebbero essere evitati asparagi, spinaci, champignon e cavolfiori, lievito e lievito di birra, il pane consumato non dovrebbe essere fresco, né caldo, preferibilmente dovrebbe essere "dormito" e persino arrostito.

Dopo che la dieta è stata regolata per alcuni giorni, ce ne sono ancora alcuni rimedi naturali che puoi utilizzare:

  • Prepara il succo con cetriolo, carota e barbabietola e preferibilmente con il digiuno.
  • Impastare due spicchi d'aglio e lasciarli riposare in un bicchiere d'acqua per sei ore. Coe e prendere tre volte al giorno o prendere due capsule di aglio due volte al giorno.
  • Sostituisci una colazione a settimana con l'assunzione di cocomero per alcune settimane. L'acqua contenuta nell'anguria aiuta a eliminare l'acido urico e pulisce i filtri renali.
  • Preparare un infuso con 3 cucchiai di cappello di cuoio e malva miscelati in 1 litro di acqua bollente. questo dovrebbe essere bevuto da due a tre tazze al giorno per la prima settimana.
  • Preparare, nella seconda settimana, un infuso con i tè a base di menta e bardana, usando 3 cucchiai per 1 litro d'acqua. Bevi 2-3 tazze al giorno.
  • Durante la terza settimana, il tè da preparare è una miscela di salsapariglia e dente di leone. Nelle stesse quantità dei precedenti.
  • Entro la quarta settimana, l'infusione della prima settimana dovrebbe essere ripetuta. Dovresti alternare successivamente per due mesi.