Soffri di PMS?

PMS (tensione premestruale) è un insieme di sintomi fisici, psicologici ed emotivi che molte donne provano, solitamente da 1 a 2 settimane prima del ciclo mestruale.

Durante ogni ciclo mestruale, l'organismo della donna subisce importanti cambiamenti nel livello dei suoi ormoni sessuali, specialmente l'estradiolo e il progesterone.

Tali cambiamenti ormonali possono causare effetti fisici e psicologici come: cambiamenti di umore, tensione mammaria, mal di testa, ansia, insonnia e altri.

Ogni donna ha un PMS?

Non tutte le donne soffrono di sindrome premestruale, ma è noto che quasi il 40% delle donne è affetto da questo problema. I sintomi che si presentano dipendono molto da donna a donna e possono essere molto evidenti in alcuni o molto discreti in altri.

Il TPM è psicologico?

Se qualcuno ha ancora dei dubbi, la PMS non è né psicologica né fresca. La tensione premestruale è correlata all'aumento dell'estrogeno e alla caduta del progesterone, essendo quindi causata da uno squilibrio ormonale tra questi ormoni. Questo squilibrio finisce per colpire il sistema nervoso, causando i sintomi psicologici e fisici precedentemente descritti.

Quello che succede è che questi sintomi non sono sempre gli stessi, e possono influenzare ogni donna in modo diverso. Questo funziona in qualche modo come gli effetti collaterali dei rimedi, che non si sa mai in anticipo se si manifesteranno o meno.

Cause di PMS

La causa più comune di sindrome premestruale è legata ai cambiamenti biochimici nei livelli degli ormoni sessuali estrogeni e progesterone. Queste oscillazioni ormonali possono causare ritenzione di liquidi e sali nel corpo.

Carenze vitaminiche (come la vitamina B6) o acidi grassi (come l'acido linoleico); così come le abitudini alimentari, lo stile di vita, l'assenza di attività fisiche e lo stress possono anche essere correlati ai sintomi. Questo perché, quando sono stati apportati supplementi vitaminici e cambiamenti nello stile di vita, sono stati osservati miglioramenti nei sintomi della PMS.

Alcuni ricercatori ritengono che la carenza di calcio e magnesio (che influenza la comunicazione tra le cellule nervose) o un basso livello di zucchero nel sangue (ipoglicemia) possa anche aumentare i sintomi della sindrome premestruale.

Che cosa sono i crampi mestruali e perché lo sentiamo?

Molte donne sono affette da dolori addominali indesiderati che li infastidiscono prima o durante le mestruazioni. La dismenorrea, termine scientifico per i crampi mestruali, varia notevolmente nell'intensità del dolore da donna a donna. Per alcuni, è una vera seccatura che può mettere fine alla giornata..

Il corpo femminile ha strutture riproduttive, come l'utero, le ovaie e le tube di Falloppio, che si preparano a ricevere un bambino ogni mese. In questa preparazione, all'interno dell'utero viene creato uno strato chiamato endometrio, responsabile della nutrizione dell'embrione. Quando il corpo si rende conto che l'uovo non è stato fertilizzato e quindi non avrà bisogno di fornire l'embrione, inizierà il processo inverso - l'endometrio stesso riconosce che non sarà più usato e rilascia la prostaglandina. Questa sostanza causerà la contrazione dell'utero in modo che l'endometrio sia quindi eliminato dal corpo. Le contrazioni dell'utero stringono i nervi e i vasi sanguigni intorno a lei, causando dolore nel basso addome. Ed ecco come appaiono finalmente i crampi mestruali.

Sintomi di PMS

Le condizioni per l'aspetto dei sintomi sono molteplici e variano in ciascun organismo:

  • Depressione e pensieri negativi
  • Ansia, tensione, nervosismo, eccitazione
  • Debolezza affettiva, tristezza improvvisa, pianto facile, senso di rifiuto
  • Rabbia o irritabilità persistente, aumento del conflitto interpersonale
  • Difficoltà di concentrazione
  • Stanchezza, facile fatica, mancanza di energia
  • Grave cambiamento di appetito
  • Disturbi del sonno
  • Sensazione di essere fuori controllo
  • Aumento del gonfiore al seno e / o della tenerezza
  • mal di testa
  • Dolori muscolari
  • Aumento di peso o gonfiore

Trattamento del TPM

Poiché si tratta di una sindrome, non esiste un trattamento efficace al 100% poiché i sintomi variano notevolmente per ogni donna. Tuttavia, ci sono misure che aiutano molto:

Poiché la PMS è legata all'ovulazione, molte donne possono trarre beneficio dall'uso della pillola anticoncezionale (che interrompe l'ovulazione).

Scegli cibi più sani, compresi nella tua dieta più foglie e frutti verdi, oltre a praticare attività fisiche.

Disintossicazione del fegato: l'obiettivo della disintossicazione è di evitare uno squilibrio nei livelli ormonali, in particolare tra estrogeno e progesterone. Le funzioni metaboliche del fegato sono molteplici: è direttamente coinvolta nel metabolismo di carboidrati, grassi e proteine, oltre a immagazzinare vitamine e minerali nella produzione di colesterolo e ormoni.

La disintossicazione comprende un maggiore apporto di liquidi, fibre, frutta e verdura. Inoltre, si dovrebbe evitare di mangiare cibi che aumentano la formazione di tossine, come carboidrati, grassi trans, zucchero, alcool e caffeina in eccesso.

Prova integratori multivitaminici; oppure scegli quelli specifici come vitamina B6, calcio, olio di enotera, magnesio, ginkgo biloba, proteine ​​del siero del latte, isoflavoni e vitamina E.

Nei casi gravi di sindrome disforico premestruale, è necessario un farmaco più specifico. Attualmente il trattamento migliore è antidepressivi. Recenti studi dimostrano che questo farmaco utilizzato alla dose più bassa possibile e durante la fase di tensione premestruale ha notevolmente migliorato la qualità della vita delle donne che manifestano questa disfunzione.

Vedi anche: trattamento naturale per PMS.

Suggerimenti per alleviare PMS

Per molte donne, le POM possono interrompere le attività quotidiane, sia professionali che personali. Per facilitare i sintomi del PMS, suggeriamo i seguenti suggerimenti:

  • Svolgere attività di benessere come camminare nel parco.
  • Fai un'attività fisica. Può essere una passeggiata all'aperto, andare in bicicletta, nuotare o giocare a tennis. Questo aiuta a ridurre la tensione e migliorare l'autostima..
  • Evita di programmare appuntamenti importanti per i giorni precedenti al tuo periodo.
  • Cerca di prenderti cura del tuo corpo, anche se non esci di casa. Aiuta anche ad aumentare la tua autostima..
  • Allontana i pensieri negativi, sii ottimista e mentalizza le cose buone.
  • Cerca di fare una dieta equilibrata con verdure, frutta e verdura.
  • Ridurre la cura della pelle. L'aumento di untuosità della pelle e l'aspetto di Acnes è legato a questo periodo.
  • Evitare il consumo eccessivo di carboidrati e zuccheri. Tuttavia, mangiare del buon cioccolato può aiutare con il benessere. 🙂

E tu, tu soffri di PMS?