Dentifricio è una pianta ideale per combattere le malattie respiratorie

Nome scientifico tussilago farfara, Il dentifricio è una pianta perenne originaria del continente europeo, ma si adatta bene anche alla terra argillosa di tutto il mondo. Appartiene alla famiglia delle Asteraceae, non cresce molto e produce fiori gialli che fioriscono durante la primavera.

È conosciuto anche con altre denominazioni, come la lingua di mucca, il tussilago, l'unghia del cavallo, l'unghia del disgusto e la costa bianca. Precedentemente, questa pianta era usata come rimedio naturale per il trattamento della tosse.

Le caratteristiche di molli

Sultry è una piccola pianta perenne che si trova in campi uniti, che presenta foglie simili a una zampa d'asino e fiori gialli che appaiono prima persino delle foglie.

Soprattutto in Europa, nell'Asia occidentale e nell'Africa settentrionale, può diventare invasivo e crescere solo su terreni argillosi, motivo per cui la sua presenza può essere considerata un indicatore della qualità della regione.

Nei tempi antichi, questa pianta era molto adatta per il trattamento della tosse, ma, al momento, diversi paesi ne hanno controllato l'uso a causa della presenza di alcuni componenti - come gli alcaloidi pirrolizidinici - correlati al cancro del fegato.

Proprietà e vantaggi

Tra i componenti principali del botulismo vi sono tannini, flavonoidi, alcaloidi pirrolizidinici, mucillagini, inulina, zinco e tussilagina.

Questa pianta ha proprietà medicinali che includono la sua blanda azione antisettica, astringente, antitosse, emolliente, lenitiva, broncodilatatore, purificare il tonico per il fegato, decongestionante, stimolante, spasmolitico, anticatarral, emolliente, mucillaginosa, espettorante, sedativo, ipotensivo, tonico e il fegato.

Foto: Depositphotos

La farfara ha proprietà espettoranti e anti-infiammatorie, che è per questo che è considerato un ottimo rimedio naturale per curare la bronchite, catarro, asma bronchiale, catarro in gola e pleurite, oltre ad essere utile per l'inizio di una tubercolosi polmonare.

Quando vengono applicati al torace, i fogli freschi lavati e frantumati dall'humus sono utili per il trattamento di gravi malattie polmonari, erisipela, contusioni e borsiti. Dalle foglie della pianta, è anche possibile produrre uno sciroppo adatto a tutti i tipi di malattie polmonari e catarro bronchiale.

Per le sue varie proprietà, è indicato per il trattamento delle seguenti condizioni di salute:

  • asma;
  • bronchiti;
  • Catarro gastrico, intestinale e della gola;
  • enfisema;
  • eczema;
  • stomatiti;
  • faringite;
  • Mal di gola;
  • laringiti;
  • Pelle irritata e infiammata;
  • Bassa pressione;
  • Bruciature della pelle;
  • tosse;
  • Irritazione della mucosa bronchiale.

Modi per usare il solfato

condimento

Spezzare le foglie nel frullatore, posizionare su una garza e utilizzare su ferite con scarsa cicatrizzazione e graffi.

decotto

Bollire 15g di fiore farfara secchi in 600 ml di acqua per 15 minuti. Si consiglia l'assunzione di una tazza del liquido tre volte al giorno, per il trattamento di asma, bronchite e tosse persistente.

cura

La stitichezza è controindicata nelle donne in gravidanza e in allattamento. Ricorda che prima di iniziare qualsiasi trattamento, naturale o meno, deve essere consultato un medico.