Il veganismo sa cosa è e come dieta

Nel corso degli anni, è comune vedere nuove abitudini alimentari che cercano di migliorare la nostra salute o evitare danni alla natura nel suo insieme. In generale, queste nuove pratiche nell'alimentazione umana sono studiate da esperti o semplicemente adottate da una maggioranza popolare, che mostra idee interessanti da seguire quando si fa bene la salute.
Tra questi tipi di cibo c'è il veganismo, che si è diffuso in tutto il mondo negli ultimi tempi ed è diventato molto più di un'abitudine alimentare, ma anche uno stile di vita, poiché i praticanti cambiano non solo il modo in cui cibo, ma la routine in generale.
Nonostante siano confusi con il vegetarianismo, ci sono differenze marcate tra questi due movimenti. Quindi, dopo tutto, è il veganismo? Qual è la sua importanza? Che vegano mangia?
Se sei interessato e vuoi saperne di più sul movimento, leggi questo articolo fino alla fine e scopri cos'è il veganismo.

Cos'è il veganismo??


Il veganismo è un movimento attivista che cerca di eliminare l'uso routinario di prodotti animali, sia negli alimenti, nell'abbigliamento, nei cosmetici, nelle medicine, nelle pulizie, nell'igiene, tra gli altri segmenti. È chiaro che tutto ciò è possibile e può essere praticato senza recare danno alla salute.
Pertanto, la pratica è considerata molto più di un'abitudine alimentare. Il veganismo può essere definito un movimento attivista per la vita animale. Dopotutto, tutto ciò che può danneggiare gli animali non è ben visto dal movimento.
All'interno del veganismo ci sono altre versioni o modalità, che variano a seconda del gusto di ogni persona. Spetta a ciascuno scegliere quale più le si addice.
Tuttavia, ciò che è comune tra tutti i tipi di veganismo in generale è un alimento a base vegetale privo di qualsiasi tipo di cibo di origine animale, oltre a evitare l'uso di indumenti fatti con pelle o pelle di animale e l'uso di prodotti testati sugli animali.
In questo caso, l'esperto del veganismo è chiamato vegano - o vegano, che è considerato un individuo che contribuisce al non sfruttamento e alla non sofferenza degli animali.

Come nutrire un vegano?


Contrariamente alla credenza popolare, la dieta di un adepto vegetariano è ricca e varia. Oltre a frutta e verdura, può anche mangiare cereali e cereali, come riso, fagioli, verdure, noci, noci, tra gli altri.
Per chi non lo sapesse, ci sono ancora ricette tradizionali che non contengono ingredienti di origine animale, come le spezie arabe, italiane, orientali, mediterranee e anche alcuni brasiliani.
Inoltre, ci sono anche i cosiddetti cibi drogati vegani, che forniscono una varietà di hamburger, frittelle e dolci che possono essere mangiati senza un grammo di soia o altri prodotti di origine animale.
In questo articolo, puoi consultare alcune ricette vegane per iniziare a fare la tua dieta. Nel frattempo, vedi in dettaglio in che modo il cibo vegano è:

Verdure ricche di calcio

In questa categoria, il cibo dovrebbe essere mangiato con una certa discrezione. Sono consumati al posto del latte vaccino, che non fa parte della dieta vegana perché è di origine animale.
Le verdure vanno dalle foglie verde scuro come cavoli, broccoli, cime di rapa e cavoli. Altri alimenti ricchi di calcio sono l'hummus di tahine, lo sciroppo di canna e il latte di soia fortificato.

Fagioli, noci e legumi

In questa altra categoria si consumano alimenti ricchi di proteine ​​e ferro, sostituendo il ferro e le proteine ​​di origine animale. Dovrebbero anche essere presi con cautela.
Tra i cibi presenti in questo senso ci sono fagioli, soia, ceci, lenticchie, piselli, fave, funghi e lupini. In questa categoria si consumano anche lieviti, che sono ottime fonti di Complesso B, indispensabili per il corretto funzionamento del metabolismo cellulare.

Outlet di prodotti alimentari e bevande

Questa è la categoria in cui gli alimenti possono essere consumati in porzioni più grandi perché sono ricchi di fonti di folato, una sostanza che agisce nella produzione e nella manutenzione delle cellule.
In questo caso, il vegano può mangiare verdure e verdure di tutte le varietà, specialmente i verdi. L'ideale è lasciare il piatto ben colorato e mangiarlo anche crudo, se preferisci.

Omega 3, vitamina B12 e vitamina D

Sono alimenti che devono essere ingeriti con alcune restrizioni. Un buon consiglio è quello di mettere l'olio di semi di lino al momento di mangiare insalate, verdure, patate al forno e cereali. Come abbiamo detto sopra, la vitamina B12 è difficile da trovare nel cibo. Pertanto, l'ingestione di capsule supplementari è raccomandata per fornire il fabbisogno nutrizionale del corpo.

frutta

Possono anche essere consumati in porzioni più abbondanti, poiché sono ricchi di fibre, minerali e vitamine. Un'ottima idea è quella di mangiare frutta ad alto contenuto di vitamina C con cibi ricchi di ferro per migliorare l'assorbimento.

Cereali e cereali

Sono sempre presenti in ogni pasto di un vegano e dovrebbero essere consumati in quantità elevata. Tra i cereali e i cereali indicati per la dieta ci sono gli integrali, come germe di grano, orzo, riso integrale, avena, segale, quinoa, semi, mais, tra gli altri. Inoltre, puoi anche mangiare pasta, cereali integrali e pane.

acqua

Per cibi vegani sani, devi bere molta acqua durante il giorno. L'ideale è da 6 a 8 bicchieri o 2 litri al giorno. Inoltre, come abbiamo già detto in questo articolo, è necessario anche praticare almeno un'ora di attività fisica ogni giorno per ottenere i migliori risultati.

Il veganismo si assottiglia?


Tu perdi peso Poiché la dieta vegana è ricca di verdure, legumi, frutta e cereali, può aiutare in modo significativo nella perdita di peso.
C'è una ricerca che dimostra che i cibi animali, come le carni, anche se molto proteiche, sono anche ricchi di grassi. Pertanto, evitando o eliminando il consumo di questi alimenti, vi è una perdita di peso visibile nella bilancia.
Tuttavia, non tutti i vegani tendono ad essere magri. Questo dipenderà da come ogni feed e quanto spesso. Ci sono vegani che mangiano molto, ma non praticano attività fisiche. In questo caso, la tendenza è quella di aumentare gradualmente il peso.
Quindi, se vuoi unirti al veganismo per perdere peso, sappi che tutto dipende da come ti alimenti e se mangiare è alleato di un regolare esercizio fisico.

Il veganismo ti fa star male?

No. Il Ministero della Salute brasiliano ha riconosciuto il veganismo come un'abitudine alimentare sana, poiché la sua dieta è completa come il resto. Il dubbio che colpisce molte persone è il fatto che il veganismo non consente il consumo di carne e latte nell'alimentazione. Sii calmo, perché non è così che succede.
Anche se la carne e il latte non vengono consumati, la dieta di un vegano è ricca di proteine, calcio e ferro. I nutrienti vengono sostituiti solo da altri alimenti di origine vegetale per soddisfare le esigenze nutrizionali del corpo.
Tutti gli aminoacidi essenziali per il nostro organismo per produrre proteine ​​sono raggiunti attraverso il consumo di verdure. L'unico nutriente che non può essere ottenuto con questo mezzo nella dieta vegana è la vitamina B12, che è tipica degli alimenti di origine animale.
Pertanto, per mantenere una salute equilibrata, i vegani sono sempre consigliati di integrare la vitamina B12 in capsule.

Che cosa non può fare un vegano?

Le persone che aderiscono al veganismo sono contrarie allo sfruttamento e alla mancanza di rispetto della vita animale in tutti i suoi sensi. Pertanto, più che una pratica alimentare, è anche uno stile di vita.
Il vegano condanna tutti gli atti commessi contro gli animali e, pertanto, è un movimento attivista a favore di questa causa. Scopri qui sotto cosa non può fare un vegano:

Abbigliamento e accessori

Un vegano non indossa indumenti o accessori che provengono dall'animale, come cappotti o altri articoli in pelle, pelle, lana, pelle scamosciata, seta, perle, piume, ossa, avorio, capelli, piume, tra gli altri. In questo caso, l'adepto del veganismo utilizza indumenti di origine vegetale, come cotone e lino, e tessuti sintetici, come il poliestere.

cibo

Come già sapete, i vegani non si nutrono di prodotti animali come carne e salsicce, muscoli, gelatina, lardo, pellicce, budella, cartilagine, uova, frutti di mare, latticini, uova, miele, insetti, tra gli altri..

Farmaci, cosmetici, pulizia e igiene

Le persone che sono dipendenti dal veganismo non acquistano o fanno uso di prodotti per la pulizia e l'igiene, medicinali e cosmetici che sono stati testati sugli animali. Per loro, il modo migliore per testare questi prodotti è in esperimenti di laboratorio, come test in vitro, modelli di computer o colture di tessuti.

divertimento

I vegani non frequentano luoghi o eventi che si occupano di schiavitù e possesso di animali, dislocamento dei loro habitat naturali, privazione delle loro abitudini e comunità, addestramento forzato e sofferenza.
Tra questi posti ci sono circhi con animali, cowboy, zoo, rodei e corride.

Veganismo e vegetarismo: qual è la differenza?

Molte persone confondono questi due concetti che, nonostante una certa somiglianza, hanno grandi differenze quando vengono messi in pratica.
Il vegetarismo è un'abitudine alimentare che implica l'interruzione del consumo di carne e derivati, poiché il processo di produzione di tali alimenti è crudele per gli animali. Pertanto, hanno una dieta a base vegetale, come dice il nome stesso.
Alcuni vegetariani si nutrono di uova e prodotti caseari, che sono i cosiddetti lacto-ovo-vegetariani. C'è una delle principali differenze tra vegetariani e vegani.
Come hai imparato finora, gli adepti del veganismo non usano alcun prodotto di origine animale, che si tratti di cibo, vestiti, medicine, ecc. Poiché uova e latte sono prodotti di origine animale, nessun vegano consuma questo tipo di cibo.

Ricette vegane

Come abbiamo detto all'inizio di questo articolo, ci sono diverse ricette interessanti per coloro che sono esperti nel veganismo. Ora imparerai come farne alcuni per iniziare la tua dieta. Sono deliziosi, sani e facili da fare!
Metti il ​​tuo grembiule da cucina e le mani sulla pasta!

Vegan Estrogonofe


ingredienti:
  • Salsa di pomodori sottili da 1/2 litro;
  • 2 tazze di proteine ​​di soia idratate e drenate o bistecca di glutine tagliata a strisce;
  • Funghi champignons tagliati a 1 tazza;
  • 1 tazza di latte di cocco o avena, molto forte;
  • 1 cipolla tritata;
  • condimento: pepe a piacere;
  • 1 bicchiere di brandy (opzionale).
Come fare?
In una casseruola media, friggere la cipolla tritata nell'olio, aggiungendo la proteina di soia o il glutine fino al marrone dorato. Se desiderato, proteine ​​flambé o glutine: Drizzle Textured Vegetable Protein (PVT) con brandy, girare rapidamente la padella un po 'di lato per prendere fuoco - la fiamma durerà per un momento, abbastanza per dare colore e aroma al PVT.
Un'altra opzione è quella di cuocere il PVT idratato, sgocciolato e tagliato a metà per 5 minuti. Dopo che la "carne" è pronta, aggiungere la salsa di pomodoro già cotta ei funghi. Controllare il sale e aggiungere pepe nero a piacere. Aggiungi latte di cocco o farina d'avena. Si può servire con riso integrale, patatine arrostite e insalata verde cruda.

Barbecue vegetariano


 ingredienti:
  • 2 tazze di proteine ​​di soia di grandi dimensioni (o bistecca di glutine a cubetti);
  • 2 zucchine;
  • 2 peperoni rossi;
  • 2 tazze di cipolline o 2 cipolle a dadini;
  • Limone, aglio, sale qb;
  • Spiedini per il barbecue;
  • Opzionale: ananas o altra verdura o frutta a scelta.
Come fare?
Idratare la proteina di soia in acqua calda per 15 minuti. Nel frattempo, tagliare gli ingredienti a cubetti. Fai un brodo con limone, sale, aglio macinato e un altro condimento che preferisci.
Puoi frullare il coriandolo, il prezzemolo, l'olio d'oliva e altri condimenti nel frullatore. Una tazza di brodo è sufficiente Scolare la proteina di soia e metterla in una ciotola con gli altri ingredienti tritati, irrorare con il brodo e lasciare in ammollo per una notte se è possibile.
In caso contrario, immergere per almeno alcuni minuti. Più lunga è la salsa, meglio è per la proteina vegetale testurizzata che assorbe il condimento. Dopo questo, basta montare gli spiedini e cuocere.
Puoi cuocerli nello stesso forno convenzionale perché il risultato sarà lo stesso!
Fonti consultate:
http://www.veganismo.org.br/
http://www.sejavegano.com.br/
http://estilovegan.com.br/vegano-e-vegetariano-quais-as-diferencas/
http://emporiodomel.com.br/alimentacao/os-diferentes-tipos-de-alimentacao/
https://pt.wikipedia.org/wiki/Veganismo