Gli ultrasuoni sanno qui quali tipi dovresti fare

L'ecografia è uno degli esami più attesi dalla nuova donna incinta. È attraverso di lui che è possibile sentire per la prima volta il battito del cuore del bambino, conoscere il sesso del bambino, oltre a ottenere informazioni molto importanti per il follow-up prenatale.
In questo articolo saprai quali tipi di ultrasonografia farai in ogni periodo di gestazione e quale sia la funzione di ciascuno di essi.

Cos'è l'ecografia?

L'esame ecografico avviene per mezzo di onde sonore.
Il dispositivo emette queste onde ad alta frequenza che, quando sono in contatto con il corpo della donna incinta e del bambino, producono un'eco che viene letta dal dispositivo e convertita in un'immagine. Questo test può anche essere chiamato ecografia, perché usa l'eco.
Dispositivi più moderni emettono onde a frequenza più elevata e, di conseguenza, ottengono un'immagine più nitida.
Non possiamo sentire il suono emesso dal dispositivo, poiché la nostra capacità uditiva non è in grado di rilevare le alte frequenze dell'apparecchiatura.

Tipi di ultrasuoni in ogni fase della gravidanza:


Primo trimestre:

Se hai appena scoperto di essere incinta, è molto probabile che il tuo dottore applichi l'ecografia transvaginale già nelle prime settimane.
il ecografia transvaginale è un tipo di ultrasuono in cui il dispositivo viene inserito nella vagina per proiettare l'immagine dell'utero.
Questo esame consente un altro riferimento per calcolare la data di nascita prevista.
Di solito la data di nascita prevista è calcolata in base alla data dell'ultima mestruazione, tuttavia, la prima ecografia ha una precisione molto grande riguardo all'età gestazionale dell'embrione.
Questa precisione accade perché quando sono all'inizio, le gravidanze sono in genere molto simili. Le principali variazioni nelle fasi di sviluppo avvengono dal terzo mese di gestazione.
Altre informazioni che possono essere raccolte sulla prima ecografia:
  • numero di embrioni: se si tratta di una gravidanza di uno o più bambini;
  • segni vitali battiti del cuore e movimento degli embrioni;
  • sacco gestazionale: la posizione dell'embrione per sapere se si tratta di una gestazione normale o ectopica, ovvero quando il sacco gestazionale è fuori dall'utero;
  • cervice: se la cervice è chiusa correttamente;
  • corpo luteo: confermare la presenza del corpo luteo, che è responsabile della produzione ormonale che mantiene la gravidanza in atto, fino a quando la placenta viene prodotta e assume questo compito.

Secondo trimestre:


In questa fase, l'ecografia viene eseguita per monitorare lo sviluppo del bambino. Può essere fatto transvaginale o con il dispositivo direttamente sulla pancia, dipende dall'equipaggiamento del luogo e dall'indicazione medica.
Lo scopo principale di questo ultrasuono è di effettuare la chiamata traslucenza nucale, che viene eseguita dall'11 ° alla 14 ° settimana, oltre ad altri fattori:
  • segni vitali movimento e frequenza cardiaca fetale;
  • posizione del veto nell'utero: se sei cefalico (sottosopra) o pelvico (seduto);
  • biometria fetale: effettua una misurazione del feto, analizza la possibilità di sindrome di down e altre anomalie cromosomiche, analizzando la quantità di fluido nella nuca, che deve essere inferiore a 2,5 mm;
  • placenta: posizione della fissazione della placenta nell'utero, vedere più informazioni sulla placenta qui;
  • liquido amniotico: quantità di fluido presente nell'utero;
  • età gestazionale: stima dello stadio di sviluppo della gravidanza.
Vedi anche: 3 curiosità sulla placenta che ti sorprenderà!

Terzo trimestre:

Questo è il tanto atteso ecografia morfologica. È il più dettagliato che viene fatto durante la gestazione per quanto riguarda l'anatomia del bambino.
In esso si osserveranno problemi di malformazione, se esistono. Ed è anche il tempo tanto atteso per conoscere il sesso del bambino. Nella stragrande maggioranza dei casi è possibile identificare in questo esame.
Viene eseguita tra la 20a e la 24a settimana di gestazione.

Quarto trimestre:


Ultrasuoni 3D o 4D di solito eseguito in questa fase, intorno alla 34a settimana. Questa modalità ecografica può valutare malformazioni sul viso, come ad esempio il labbro leporino.
È anche un'opportunità per placare l'ansia di vedere il bambino, poiché le immagini sono più dettagliate e puoi vedere la piccola faccia.

Doppler ad ultrasuoni o Doppler velocimetria:

Questo tipo di test viene utilizzato per osservare la circolazione del sangue nella pancia della madre per sapere se il bambino riceve abbastanza nutrienti e ossigeno.
Questa valutazione può essere eseguita con tutte le ultrasonografie o solo quando il medico indica se è necessario.

Il monitoraggio dello sviluppo della gestazione è fondamentale, perché attraverso di esso è possibile rilevare problemi di salute o cattiva formazione nel bambino. In questi casi la diagnosi precoce può garantire che i trattamenti e gli interventi medici possano ridurre al minimo i rischi del bambino e della madre.
Allora, sei pronto per la consegna? Questi 9 video di nascita normale ti ecciteranno!