Conosci l'albero del pane?

Può sembrare strano sentire quel nome, ma l'albero del pane è stato conosciuto in tutto il mondo come un nuovo superalimento. Questo perché, secondo gli scienziati, è ricco di proteine ​​e, inoltre, l'unità da tre sterline ha la porzione di carboidrati di un pasto per una famiglia di cinque persone. Questo lo rende un alimento che può alleviare il problema della fame in alcuni paesi, secondo Daily Mail.

Nome scientifico artocarpus altilis, l'albero del pane ha polpa di colore verdastro e la sua consistenza è simile a quella delle patate. La pianta è stata studiata per anni da scienziati, e una di loro, Diane Ragone, studia varietà di pane provenienti da 34 paesi diversi dal 1980, insieme a Nyree Zerega dell'Università di Northwest a Chicago, Stati Uniti, ha trovato che questo frutto ha geni simili a una noce che, nella traduzione libera, significa pane al pane.

Soluzione alla fame

Diane, nel 2003, ha creato il Fruit-Bread Institute di NTBG, la cui piantagione si trova sull'isola di Maui, negli Stati Uniti, dove gli scienziati lavorano con l'istituzione Alleanza per porre fine alla fame - traduzione libera, "Alliance to End Hunger". Insieme, le due istituzioni mirano a produrre e distribuire l'albero del pane in luoghi di tutto il mondo con lo scopo di ridurre la fame.

Foto: Pixabay

Tradizionalmente, un albero del pane è piantato in Polinesia ogni volta che nasce un bambino. Con questo, una grande quantità di questo cibo è diventato molto popolare nel luogo, seguendo l'idea che questa abitudine di piantare avrebbe garantito il cibo per tutta la vita del bambino.

La pianta richiede poca cura, e quindi tende a dare ancora più certe. Trentacinquemila piante del pane sono già state spedite in 26 paesi, tra cui Giamaica e Haiti.

storia

Il piano fu preso dai navigatori inglesi nelle loro colonie nelle Antille, poiché erano consapevoli dei suoi benefici e delle sue proprietà, che lo caratterizzarono come un cibo eccellente ed economico per la forza lavoro degli schiavi..

Il primo tentativo, tuttavia, fallì durante la rivolta del Bounty nel diciottesimo secolo. Tuttavia, nell'anno 1773, il secondo tentativo raggiunse un parziale successo, con le piante introdotte nella regione. Gli schiavi, tuttavia, non apprezzavano molto il gusto, continuando a mangiare banane.

Il governatore dello stato di Pará, tuttavia, è piaciuto l'idea degli inglesi e ha introdotto la pianta nella regione e anche in Maranhão. Successivamente, a Dom João VI è piaciuta anche l'idea del cibo economico, che avrebbe permesso di ridurre le richieste della popolazione meno abbienti.

La pianta cominciò a diffondersi, guadagnando risalto per le sue proprietà, anche se non causò grande entusiasmo per essere provato per la prima volta.

Benefici e proprietà

L'albero del pane è ricco di vitamine B1, B2, B5, oltre a minerali come calcio, ferro e fosforo. Agisce come un lassativo e le sue foglie agiscono come un ottimo rimedio casalingo contro i dolori reumatici. Le fette di frutta possono essere utilizzate per combattere le bolle.

Forme di consumo

Il consumo di pane non è raccomandato in natura, ma al posto del pane. Può essere cotto e mescolato alla crusca di frumento, o anche fritto o arrostito.