Xô asma! Il tè di verbasco brasiliano tratta problemi respiratori

Nome scientifico Buddleia brasiliensis, il verbasco brasiliano è una pianta perenne, arbustiva e vellutata. Appartenente alla famiglia delle Loganiaceae, questa pianta staminale eretta e piccole foglie è anche conosciuta con altri nomi come barbasco, verbasco, ginestra e tronchi di vecchi.

Il verbasco brasiliano si trova nelle regioni del nord-est, sud-est e sud del paese. Grazie alle sue proprietà medicinali, questa pianta è usata per trattare varie condizioni di salute.

Caratteristiche del verbasco brasiliano

Il verbasco brasiliano è una pianta della famiglia delle Loganiaceae che si riproduce per seme, senza requisiti per quanto riguarda il suolo e l'acqua. I fiori della pianta hanno odore di miele e le loro foglie hanno un sapore leggermente amarognolo.

Foto: Riproduzione / Albolesdelchaco / Verdechaco

Proprietà e vantaggi

Le proprietà medicinali del verbasco brasiliano includono la sua azione analgesica, emolliente, espettorante, antitosse, antiallergica e antispasmodica. Grazie alle sue proprietà terapeutiche, questa pianta è indicata per il trattamento di una serie di condizioni di salute, tra cui malattie respiratorie come l'asma e la bronchite; reumatismi, contusioni accompagnate da dolori e artriti.

La pianta è anche nota per le sue proprietà antinfiammatorie, lenitive, diuretiche, spasmolitiche e sedative. Inoltre, il verbasco brasiliano induce anche la traspirazione.

I principi attivi del verbasco brasiliano sono saponine, mucillagini e tannini. Le parti utilizzate nella medicina naturale sono le sue foglie e fiori.

Come preparare il tè?

Preparare il tè con i fiori di verbasco brasiliani è il modo più comune per sfruttare i benefici delle piante. Per fare questo, basta mettere due cucchiai di fiori per un litro d'acqua e, quando si solleva, spegnere. Coprire il contenitore e lasciare la soluzione attutita per circa 10 minuti. Quindi sforzati e bevi.

Si consiglia di bere da 2 a 3 tazze di questo tè al giorno.

Nell'uso esterno, la pianta viene solitamente utilizzata per impacchi e bagni, favorendo il trattamento delle malattie reumatiche e del dolore.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Non sono state trovate controindicazioni nella letteratura consultata, tuttavia è importante sottolineare la necessità di consultare un professionista della salute prima di iniziare qualsiasi trattamento. Solo un medico può indicare le dosi corrette per il tuo caso e cercare possibili effetti collaterali.