Puoi trattare i problemi alla prostata con il tè in stick dorato

Avendo come origine il Medio Oriente, il bastone dorato è un erbaceo appartenente alla famiglia delle Asteraceae e ha un nome scientifico simile Solidago virga aurea.

Come altre piante, questa erba ha anche proprietà medicinali ed è quindi indicata per il benessere della salute del corpo, specialmente per quanto riguarda i problemi alla prostata.

La pianta ha guadagnato un nome simile a causa della sua fioritura giallastra che sboccia a fine estate. Ma oltre ad essere conosciuto come bastone dorato, l'erba erbacea può essere chiamata erba degli ebrei, solidago e vira aurea.

Proprietà e benefici di questa pianta

Foto: depositphotos

  • astringente;
  • Anti-infiammatori;
  • diuretico;
  • espettorante.

Di fronte alle proprietà della verga d'oro è possibile affermare che questa pianta può essere un metodo preventivo per la prostata, sabbia nelle urine e calcoli renali. Inoltre, l'erba può essere utilizzata anche nel trattamento di problemi della pelle, influenza, ulcere, diarrea, disturbi renali e mal di gola. Un altro vantaggio di questa pianta è la sua lotta contro il tordo nei bambini.

Come fare il tè con il bastone d'oro?

Il primo passo è cercare sempre il posto migliore per acquistare questa erba, sia nei negozi fisici specializzati in prodotti naturali o online. Assicurati solo che la posizione sia una fonte sicura per acquisire la verga d'oro. Oltre a queste opzioni, è ancora possibile trovare l'erba in alcune fiere gratuite. Dopo l'acquisto, è il momento di preparare il tè, usando 30 g di foglie e un litro d'acqua.

Con gli ingredienti in posto, prenota le foglie mentre l'acqua è in fiamme. Attendere che il liquido salga e dopo la bollitura, togliere la padella dal fuoco. Versare l'acqua sulle foglie, coprire il contenitore e attendere fino a quando l'infusione è pronta, per circa 10 minuti. Dopo il tempo impostato, filtrare e servire senza aggiungere zucchero, dolcificante o miele. Il consumo consapevole è di due bicchieri al giorno, per migliorare i problemi del corpo e mantenere la salute aggiornata.

controindicazioni

La verga dorata è una pianta e quindi non passa attraverso i processi industriali, essendo quindi un prodotto naturale. Anche con questa caratteristica, non è possibile esagerare il consumo di questa pianta, oltre a rispettare le controindicazioni che impone. Tutte queste cure devono essere prese in considerazione perché ci sono componenti in alcune piante che non dovrebbero essere consumati da alcuni pazienti.

In questo caso specifico, la verga d'oro non deve essere ingerita da persone con edema e insufficienza renale o cardiaca, poiché potrebbero essere a rischio di peggioramento nei contesti clinici. Un altro punto importante che vale la pena menzionare è che, indipendentemente dal problema, il paziente dovrebbe consultare un medico prima di automedicazione, sia attraverso il trattamento domiciliare che no.