Tratti problemi di emicrania e di fegato con questo tè.

A causa dello stress della vita di tutti i giorni, alcuni problemi di salute fanno sì che molte persone perdano la calma e si arrabbino molto.

Coloro che occupano i primi posti nella lista dei reclami sono le possibili emicranie e le seccature nel fegato. Ma per terminarli, l'erborista Naturopata, André Resende, passa una soluzione molto semplice.

Inutile citare il fatto che la ricetta per porre fine a questi problemi deriva dall'uso di piante naturali. Alcuni di loro, addirittura, hanno proprietà che, se combinate, portano una serie di effetti positivi per l'organismo.

Benefici di alcune piante

Foto: depositphotos

Pianta d'angelo - Questa specie ha un effetto tonico e stimolante sulle funzioni dell'apparato digerente. Ha un'azione sedativa, equilibrante del sistema nervoso, digestivo e spasmolitico. Tra i suoi benefici ci sono l'eliminazione di gas intestinali e fermentazioni, l'aumento della secrezione di succhi gastrici e il combattimento alla depressione.

dente di leone - La pianta è ricca di vitamine, minerali, proteine ​​e tiamina. Ha un effetto disintossicante ed è usato per purificare il corpo. Nel fegato, la pianta aiuta ad eliminare le tossine dal sangue e sbloccare i dotti biliari.

pariparoba - La pianta ha olio essenziale nelle sue foglie che è utile in aromaterapia. Inoltre, il trattamento e il controllo dei radicali liberi sono stati studiati attraverso il pariparoba grazie alle sue proprietà antiossidanti.

verbena - L'erba ha un effetto calmante, essendo usata contro il nervosismo e altri disturbi intestinali o gastrici legati allo stress.

Tè per terminare l'emicrania e problemi al fegato

ingredienti

  • Una manciata di piante Angelica;
  • Una manciata di tarassaco;
  • Una manciata di pariparoba;
  • Una manciata di verbena;
  • Una manciata di dolce carqueja;
  • Una manciata di menta;
  • Un litro di acqua filtrata.

Modalità di preparazione

Il primo passo è mettere l'acqua a ebollizione. Una volta raggiunto il punto di ebollizione, metti tutte le erbe vicino all'acqua. Lasciate bollire per 20 minuti e poi spegnete il fuoco. Aspettatevi di raffreddare leggermente, lasciando la padella coperta. Quindi utilizzare un setaccio per separare tutte le erbe dal liquido. Seguendo le raccomandazioni dell'uso di André Resende, il trattamento con il tè dovrebbe essere effettuato cinque volte al giorno.