Importanza del processo di pulizia del viso e come farlo

Tutte le donne sanno che una corretta pulizia della pelle consente al viso di respirare e lo lascia privo di impurità che possono causare brufoli e punti neri pur mantenendo la loro salute e bellezza. Tuttavia, un'efficace pulizia del viso passa attraverso diversi passaggi e la vaporizzazione della pelle è una di queste.
Una parte essenziale del processo di pulizia, la vaporizzazione è spesso trascurata quando si pulisce la pelle a casa. Questo è un errore perché stimola la dilatazione dei pori e facilita la rimozione di residui e impurità che sono intrappolati in essi.
In questo post, imparerai come eseguire la vaporizzazione della pelle, nonché i suoi benefici e l'importanza nel processo di pulizia del viso. Dai un'occhiata!

L'importanza e i benefici della vaporizzazione nella pulizia della pelle

La vaporizzazione è importante perché dilata i pori rendendo più facile rimuovere le impurità e i residui che si accumulano nella pelle a causa dell'esposizione alla polvere e all'inquinamento, l'uso di cosmetici e trucco, le cellule morte e l'eccessiva sudorazione.
Vaporizzare il viso sblocca i pori e ammorbidisce la pelle, oltre a renderlo più propizio all'assorbimento di principi attivi e cosmetici che vengono applicati nella routine quotidiana di bellezza, come sieri, idratanti, creme antisettiche e altri.
Ecco alcuni vantaggi nel fare la vaporizzazione della pelle:
  • Aiuta a pulire la pelle in profondità;
  • Migliora la circolazione sanguigna nella regione, facilitando la disintossicazione della pelle;
  • Aiuta nella rimozione di rifiuti e tossine;
  • Riduce il verificarsi di punti neri e brufoli;
  • Sbloccare i pori;
  • Liscia e reidrata lo strato più superficiale della pelle;
  • Rimuove le cellule morte.

Come rendere la vaporizzazione della pelle: controllare passo dopo passo

Esistono molti modi per vaporizzare la pelle. Può essere prodotto dall'esposizione al vapore di acqua bollita, sauna facciale elettrica e persino da impacchi caldi.
Ecco una panoramica dettagliata della vaporizzazione con esposizione al vapore acqueo bollito:
  1. Inizia lavando il viso con un sapone delicato;
  2. Far bollire l'acqua e versare in una ciotola o una ciotola. Posiziona il contenitore su una superficie stabile, come un tavolo o un bancone;
  3. Prendete un asciugamano grande, mettetevi davanti al contenitore con l'acqua bollita e piegatevi con cura, posizionando il viso sul contenitore senza appoggiarlo all'acqua, posizionando l'asciugamano intorno alla testa. Quindi il vapore salirà alla tua faccia;
  4. Tieni gli occhi e la bocca chiusi e rimani sul vapore acqueo per 10-20 minuti, a seconda del tipo di pelle;
  5. Alla fine dello spruzzo, asciugare delicatamente il viso con un asciugamano. Se hai brufoli o punti neri, puoi rimuoverli, ma sempre con utensili sterilizzati e specifici per questo scopo. Non spremere mai con le unghie;
  6. Quindi continua la tua routine di bellezza normalmente, con esfoliazione, tonico e idratazione.
Se lo si desidera, è possibile aggiungere erbe o oli essenziali all'acqua per rendere più benefico il vapore. Lavanda, ylang ylang, camomilla, salvia e melaleuca sono alcuni degli oli più utilizzati. Per una vaporizzazione stimolante, sono indicati lavanda, timo e rosmarino.
Sono anche comuni fette di limone e foglie di menta o eucalipto.

Prendersi cura della vaporizzazione della pelle

Quando si effettua la vaporizzazione della pelle, è importante prendere alcune precauzioni e precauzioni.
Non avvicinarti troppo all'acqua calda e stai attento a temperature molto elevate. Il calore eccessivo può far esplodere i vasi sanguigni dal viso e persino bruciare la pelle. Quindi usa temperature e distanze che ti stanno bene..
E assicurarsi sempre che il contenitore con acqua calda sia su una superficie sicura per evitare incidenti e ustioni.
Anche il tempo di esposizione al vapore deve essere dosato. Per pelli sensibili, non è consigliabile rimanere più a lungo di 10 o 15 minuti. Le pelli secche e unte possono essere esposte al vapore per un massimo di 20 minuti, mentre le pelli miste non devono superare i 15 minuti, a seconda del grado di sensibilità.
Si consiglia di spruzzare la pelle settimanalmente come parte della tua routine di bellezza. Dopo la procedura, procedi con le altre fasi di pulizia della pelle, con un tonico esfoliante e rassodante e un idratante per il viso. Se si desidera applicare una maschera, farlo post-vaporizzazione, perché la pelle è più preparata ad assorbire le risorse del prodotto.
Hai mai fatto evaporare la pelle? Com'è stato il risultato? Condividi questo!