Tratta la forfora con il tè al timo

Lo sapevi che è possibile trattare la forfora con il tè al timo? La forfora è un problema comune che colpisce molte persone. Conosciuto anche come dermatite seborroica, è un tipo di processo infiammatorio, non contagioso che provoca la pelle a scoppiare, causando arrossamento e prurito. È una patologia cronica,, Non c'è cura., ma è facilmente controllato con il trattamento appropriato.

Secondo la dermatologa Cínthia Orasmo, le lesioni appaiono in aree di pelle con una maggiore produzione di olio e ricca di sebo ghiandole. "Il cuoio capelluto è più comune, ma è anche possibile raggiungere l'area delle sopracciglia, delle palpebre, del naso, della barba, della regione del torace, dell'orecchio, dietro le orecchie e sulla schiena", dice.

Attualmente, la teoria più accettata per quanto riguarda una possibile causa per l'insorgenza della forfora è quella ghiandole di sego e il oleosità prodotto da loro, porta ad un aumento della quantità di funghi del genere Malassezia. T the fungo Malassezia fa parte dei normali germi della pelle, si trova facilmente nelle persone, ma il modo in cui il sistema immunitario di ciascuna persona gestisce la loro presenza è ciò che causa l'infiammazione e altri sintomi di forfora. Questo è, alcune persone sono geneticamente predisposte irritazione di Malassezia", Spiega il dottore.

Ci sono attualmente diversi trattamenti che aiutano ad alleviare il disagio causato dalla forfora. Ma per coloro che amano le soluzioni naturali, il tè al timo può essere una buona opzione per trattare questo problema.

Tè al timo per trattare la forfora

Timo (Thymus vulgaris) è un'erba ampiamente usata per scopi medicinali e anche come spezia culinaria sotto forma di condimento o composizione di varie ricette. Di aroma gradevole e gusto amaro, questa pianta può portare numerosi benefici per la salute.

"Il timo è antiallergico, antinfiammatorio, antisettico e antimicrobico. Ci sono alti livelli di composti fenolici, in particolare timolo, eugenolo e carvacrolo, che sono potenti antiossidanti. Inoltre, è anche ricco di vitamina A, vitamina C, ferro, calcio, magnesio, potassio e fibre ", sottolinea il nutrizionista Orion Araújo.

Il tè al timo è un efficace rimedio naturale per ridurre il problema della forfora (Foto: depositphotos)

A causa di questi incarichi, il tè al timo è un rimedio naturale efficace per ridurre il problema della forfora. Le proprietà antisettiche e antimicrobiche aiutano a ridurre la forfora, il prurito alla testa e combattere il fungo che causa la malattia. Inoltre, migliora la circolazione sanguigna, che aiuta anche a recuperare il cuoio capelluto, rafforzare i capelli e ridurre la caduta dei fili, un sintomo molto comune di chi soffre di grandi quantità di forfora.

Inoltre, Orion dice che un altro vantaggio del timo è che previene le malattie croniche. "I suddetti composti fenolici (timolo, carvacrolo ed eugenolo) svolgono una serie di proprietà fisiologiche, rendendo quest'erba un alimento potente nella prevenzione delle malattie croniche. " Ciò dimostra ancora una volta l'efficacia dell'erba per la forfora, poiché è anche considerata una malattia cronica.

Vedi anche:Sbarazzarsi di forfora facendo 10 trattamenti naturali e fatti in casa

Come preparare il tè?

Il tè è uno dei modi migliori per consumare timo a scopi medicinali perché mantiene una buona concentrazione dei nutrienti presenti in questa pianta. Per preparare, utilizzare 4 cucchiai di timo in 2 tazze d'acqua.

Aggiungere il timo alla tazza con acqua bollente e coprire. Lasciare riposare la miscela per circa 10 minuti. Dopo che il tè si è raffreddato, applicare su capelli bagnati, massaggiando delicatamente la testa per diffondere la miscela. Assicurati che il tè abbia colpito l'intero cuoio capelluto. Lascia asciugare i capelli senza risciacquarli.

Per trattare la forfora, il tè al timo è più efficace se applicato sui capelli, ma è anche possibile consumarlo come bevanda. Per fare questo, Orion raccomanda: "L'ideale è non andare più di 3 tazze al giorno, cioè 1 cucchiaio di erba secca a 1 litro di acqua".

Sebbene il tè al timo sia un ottimo trattamento naturale, nei casi più gravi di forfora, dove le lesioni del cuoio capelluto si estendono oltre i limiti dei capelli, diventano visibili, dove c'è molto rossore, prurito e intenso ridimensionamento. consultarsi con a dermatologo, prescrivere farmaci appropriati per controllare il problema.

Altre opzioni di trattamento per la forfora

Sempre in relazione alle soluzioni fatte in casa, il trattamento può essere effettuato anche utilizzando altre piante medicinali come salvia, rosmarino, aloe vera e sambuco; che dovrebbe essere utilizzato anche sotto forma di tè e applicato direttamente sul cuoio capelluto.

Cinthia dice che, in generale, la forfora può essere ben controllato come per non disturbare il paziente. "Nei casi lievi, solo forfora sul cuoio capelluto possono essere trattate con anti-shampoo antiforfora, e la differenza tra gli shampoo sono diverse attività, compresi solfuro di selenio, ciclopirox, acido salicilico, catrame di carbone, zinco piritione, ketoconazolo e clotrimazolo. Se le lesioni sono molto intense, è necessario aggiungere lozioni o shampoo speciali con corticosteroidi per un controllo più efficace ", spiega il dermatologo.

Ricordando che solo i medici specializzati possono prescrivere i farmaci e anche i prodotti corretti per ogni tipo di trattamento.

Vedi anche: Quali rimedi domestici posso fare per trattare la forfora nei capelli

La forfora non ha cura, ma può essere facilmente controllata (Foto: depositphotos)

Forme di prevenzione

Chíntia spiega che la dermatite seborroica ha periodi di esacerbazione e di solito ha alcuni fattori che innescano e / o peggiorano le lesioni. Quindi ecco alcuni passaggi che possono aiutare a prevenire o ridurre questo problema:

    • Evitare di fare bagni troppo caldi;
    • Non usare il asciugatrice molto spesso ad alta temperatura, in quanto ciò può causare secchezza del cuoio capelluto e causare sfaldamento;
    • Lavati i capelli almeno tre volte alla settimana con acqua tiepida o fredda;
    • Risciacquare bene i capelli dopo aver usato lo shampoo per rimuovere eventuali residui del prodotto sul cuoio capelluto;
    • Evitare di bere troppo alcol;
    • Cerca di mantenere sane abitudini alimentari, evitando cibi troppo grassi;
    • fumo non è indicato anche;
    • Non dormire o legare i capelli bagnati;
    • Evitare l'uso berretti e cappelli a lungo per non soffocare troppo la testa.

Oltre a questi fattori, altre condizioni possono peggiorare o innescare la forfora. Tra questi ci sono: casi di cambiamenti ormonali, affaticamento, stress, freddo e clima secco e persino l'uso di alcuni farmaci, come gli antibiotici.

* Informazioni sugli specialisti intervistati

Dra Cínthia Orasmo
Dermatologo CRM SP 134.438 / RQE 62.645

Orion Araújo
dietologo
Master in alimentazione, nutrizione e salute presso l'Università statale di Rio de Janeiro (UERJ)
Specialista in Nutrizione Clinica presso l'Università Federale di Rio de Janeiro (UFRJ)