Vital Mineral Zinc per la tua salute!

Lo zinco è un minerale chiave nello sviluppo e nel funzionamento del corpo, in particolare il sistema immunitario e il sistema riproduttivo. Ha azione antiossidante ed è coinvolto nella formazione e nella guarigione delle ossa, oltre che nel metabolismo delle proteine ​​e dei carboidrati.

La carenza di zinco può causare una serie di problemi, come la ritardata maturazione sessuale e ossea, la perdita dei capelli, le lesioni cutanee e una maggiore suscettibilità alle infezioni.

Perché dovrei prestare particolare attenzione allo zinco?

  • Lo zinco migliora l'immunità: Tra tutte le vitamine e i minerali, è il micronutriente con il più grande effetto sul sistema immunitario. È in grado di ridurre la durata e la gravità di un'influenza. Il minerale è anche coinvolto nell'attività di oltre 300 enzimi. È indispensabile per un buon funzionamento cellulare e partecipa alla sintesi e alla degradazione di proteine, carboidrati e lipidi.
  • Lo zinco beneficia del sistema cardiovascolare: La presenza di zinco è legata a un minore serraggio nei vasi sanguigni. Aiuta a regolare le sostanze coinvolte nel controllo della pressione. È anche essenziale per riparare il danno ai vasi causato dall'ossidazione del colesterolo LDL. Con questo, il rischio di aterosclerosi cade.
  • Lo zinco aiuta a prevenire l'Alzheimer: Lo zinco è un enzima chiamato superossido dismutasi, che ci protegge dallo stress ossidativo. Quando non è presente, il cervello è molto vulnerabile all'azione dei radicali liberi, un fattore che aumenta il rischio di Alzheimer.
  • Aiuti di zinco in depressione: È stato determinato nella ricerca con le giovani donne che i nutrienti migliorano il quadro della depressione. Sembra facilitare certe sinapsi (segnali scambiati tra i neuroni), e ciò eliminerebbe i sintomi di intensa malinconia.
  • Lo zinco controlla il diabete: Il minerale ha una relazione intima con la conservazione e il rilascio di insulina. La mancanza di zinco accelera il processo di resistenza a questo ormone, rendendoci più inclini al diabete. Inoltre, l'integrazione del minerale ha già dimostrato di avere un impatto positivo sul controllo della retinopatia diabetica - quando il paziente con la malattia ha la sua vista minacciata.
  • Lo zinco aiuta nella guarigione: La carenza di zinco riduce la riparazione del tessuto tagliato. Ecco perché lo zinco partecipa alla produzione di collagenasi, l'enzima responsabile della produzione di collagene - una sorta di cemento per la pelle. Non c'è da meravigliarsi, gli unguenti per la guarigione sono fatti con questa sostanza.
  • Lo zinco è ottimo per le donne incinte: Lo zinco è così cruciale nella fase di gravidanza che la raccomandazione di assunzione aumenta: va da 8 a 11 milligrammi al giorno. La carenza materna della sostanza può causare infezioni intrauterine, alterare lo sviluppo fetale e contribuire al basso peso alla nascita. Lo zinco aiuterebbe a "trattenere" il bambino nella pancia fino alla quarantesima settimana di gestazione, quando il suo piccolo corpo è pronto ad affrontare il mondo.
  • Lo zinco fa bene ai raffreddori: In caso di assunzione di zinco, al più tardi 24 ore dopo l'inizio dei primi sintomi del raffreddore, la durata dei sintomi è diminuita di 3 giorni, secondo uno studio clinico. La dose utilizzata era da 12,5 mg a 15 mg di zinco ogni 2-3 ore durante il periodo di freddo. Si può dire che lo zinco riduce circa la metà della durata dei sintomi del raffreddore. Questo trattamento per il raffreddore non dovrebbe essere più lungo di 4 giorni.
  • Lo zinco può aiutare nei sintomi di sindrome premestruale: Le donne che consumano più di 10 mg al giorno di zinco sembrano avere meno sintomi di sindrome premestruale. Tuttavia, lo studio si è concentrato sull'influenza del ferro sulla prevenzione della tensione premestruale. La dose giornaliera di zinco (e altri minerali efficaci per il trattamento della sindrome premestruale, come magnesio, ferro e calcio) può essere ottenuta attraverso la dieta o attraverso integratori alimentari.
  • Lo zinco aiuta a curare l'acne: Usando l'azione nel determinare gli enzimi, lo zinco ha un'azione anti-infiammatoria contro l'acne. Lo zinco riduce anche la produzione di sebo, uno dei principali fattori scatenanti dell'acne, inibendo l'enzima 5-alfa-reduttasi, responsabile della conversione del testosterone in diidrotestosterone.

Come ottenere lo zinco?

Lo zinco non è prodotto dal nostro corpo e deve essere ingerito attraverso la dieta o l'integrazione.

Alimenti ricchi di zinco

Per mantenere sani livelli di zinco, è importante includere cibi ricchi nella vostra vita quotidiana. Le principali fonti di cibo di zinco sono:

  • ostriche
  • gamberetto
  • manzo
  • Carne di pollo
  • pesce
  • Germe di grano
  • Cereali integrali
  • castagne
  • cereali
  • Ortaggi e tuberi

Nota: Frutta e verdura in generale sono povere di zinco bio-disponibile.

Integrazione con zinco

Il tuo livello di zinco nel sangue può essere misurato con un semplice esame del sangue. Questo esame può anche aiutare nell'identificazione e nella diagnosi di alcune malattie.

La raccomandazione giornaliera ufficiale per lo zinco è di circa 8 mg. La maggior parte dei supplementi venduti nelle farmacie contengono dosi compatibili con questa raccomandazione. Tuttavia, alcuni esperti ritengono che queste dosi siano molto basse, soprattutto per le persone già disabili e che vogliono tornare a livelli adeguati. Pertanto, ci sono anche integratori con dosi di 30 mg, 50 mg e anche di più, che sono generalmente considerati sicuri e venduti normalmente. Detto questo, ricorda che, proprio come qualsiasi altra integrazione di vitamine o minerali, è importante non esagerare con l'uso.

Se si desidera integrare con lo zinco, idealmente chelato. Lo zinco chelato consente un assorbimento più efficiente da parte dell'organismo. Per acquistare integratori di zinco (dei più svariati dosaggi), il Natue è una buona opzione.