Vitamina K2 Nutriente essenziale per la salute del cuore e delle ossa

La vitamina K2 è rimasta per molti anni senza molti studi, ma oggi è riconosciuta come una vitamina essenziale per la longevità.

Soprattutto se comprendi già l'importanza del calcio e della vitamina D, è importante conoscere la vitamina K2: senza di essa, potresti non ottenere i benefici di questi due altri nutrienti e rimanere soggetta a una serie di problemi.

Vitamine K

Le vitamine K sono un gruppo di vitamine liposolubili. Tra i due principali (K1 e K2), è K1 (phytomenadione) che di solito ottiene più attenzione. Si trova nelle verdure verde scuro e svolge un ruolo importante nel mantenimento della coagulazione del sangue. Fortunatamente, è abbastanza facile ottenere abbastanza livelli attraverso la dieta.

La mancanza di differenziazione tra vitamine K1 e K2 è stata una delle ragioni per cui il K2 è stato "dimenticato" per molto tempo. Vitamina K2, anche chiamata menachinone, si trova in alimenti fermentati o sintetizzati dai batteri nel tratto gastrointestinale. Va dritto nelle pareti delle arterie, nelle ossa e nei tessuti (eccetto il fegato) e ha benefici molto importanti.

Vitamina K2, vitamina D e calcio

Se stai usando la supplementazione di calcio e vitamina D3, ma sei carente di vitamina K2, potresti peggiorare le cose, secondo una recente metanalisi che lega il calcio agli attacchi cardiaci.

Sappiamo che la vitamina D svolge un ruolo importante nell'assorbimento del calcio favorendo un miglioramento significativo delle ossa. Tuttavia, nuove prove indicano che è la vitamina K2 che indirizza il calcio ad essere assorbito dallo scheletro, impedendo che questo calcio venga depositato in luoghi inappropriati, come articolazioni (artrosi), arterie (aterosclerosi) e organi (cistifellea, calcoli renali, cataratta).

Inoltre, la vitamina K2 attiva una proteina chiamata osteocalcina, prodotta dagli osteoblasti, che a sua volta è necessaria per l'assimilazione del calcio nella matrice ossea. L'osteocalcina impedisce anche al calcio di entrare nelle arterie.

Quando il nostro corpo subisce qualsiasi tipo di lesione o aggressione, la risposta è attraverso la reazione infiammatoria da calcio nel tessuto danneggiato. Se questo si verifica nei vasi sanguigni, è un segno che la malattia coronarica si manifesta in modo non appariscente, il che significa che la placca si forma nell'arteria, un problema che può scatenare un infarto.

Quindi, se hai intenzione di integrare calcio o vitamina D, dovresti bilanciarli con la vitamina K2.

Altri problemi causati dalla mancanza di vitamina K2

Oltre al suddetto problema di calcio, studi recenti mostrano che la carenza di vitamina K2 ci rende vulnerabili a diverse malattie croniche:

  • Calcificazione miscellanea inadeguata (es: calcoli renali)
  • osteoporosi
  • Malattie cardiache
  • Attacco di cuore e ictus
  • Malattie del cervello
  • cancro

Dose raccomandata di K2

La quantità ottimale di vitamina K2 è ancora sotto esame, ma si ritiene che da 180 a 200 microgrammi al giorno sia sufficiente per attivare proteine ​​che trasportano il calcio da aree indesiderate a quelle giuste. Non c'è tossicità associata al consumo eccessivo di vitamina K2.

Dove trovare la vitamina K2

La vitamina K2 ha diverse sottocategorie (MK4, MK7, MK8 e MK9), le principali sono MK4 e MK7. MK4 (metaquinone 4) è una molecola a catena corta, che si trova in burro, tuorlo d'uovo e prodotti animali in generale.

La forma MK7 (metaquinone 7) è una molecola più lunga, presente nei cibi fermentati. Si trova in buone quantità nella soia fermentata (natto) e fegato di animali, e in misura minore in tuorlo d'uovo, latte, formaggi fermentati (soprattutto Brie e Gouda), yogurt e olio di pesce.

Purtroppo, nelle valutazioni fatte negli Stati Uniti, si stima che l'80% della popolazione soffra di questa vitamina, perché la moderna dieta non include cibi più ricchi di K2 in quantità sufficiente.

MK7 è il tipo che dovresti cercare in integrazione (poiché il MK4 degli integratori è sintetico). Questo è il tipo più nobile di vitamina K2, perché rimane nel corpo più a lungo e ha il suo effetto prolungato. L'integrazione di K2 è facilmente reperibile su siti web stranieri (come iHerb), e anche i primi supplementi nazionali cominciano ad apparire.

E tu, già fai la supplementazione di vitamine?